×

Coronavirus Pozzuoli, bloccato in strada con la frusta: “Sto facendo sport”

Un uomo è sceso in strada a Pozzuoli e ha schioccato la frusta: ai carabinieri avrebbe detto che stava facendo sport.

coronavirus pozzuoli frusta
coronavirus pozzuoli frusta

Continuano i controlli sugli spostamenti degli italiani ai tempi della quarantena e non mancano coloro che inventano le scuse più bizzarre come giustificazione alle loro uscite. A Pozzuoli, ad esempio, un uomo è stato bloccato in strada dalle forze dell’ordine con una frusta nonostante i divieti imposti del Dpcm anti-coronavirus.

Si sarebbe giustificato di fronte ai militari dicendo che stava facendo sport. A Roma, invece, una donna è stata fermata al capolinea degli autobus tentanto di giustificare la sua uscita dicendo: “Cercavo le carote per il coniglio”. E ancora: qualcuno simula una passeggiata con un pappagallo per uscire a prende una boccata d’aria.

Coronavirus Pozzuoli, fermato con frusta

Ha ricevuto una multa di 400 euro l’uomo che è sceso in strada a Pozzuoli e ha schioccato la sua frusta di fronte al Tempio di Serapide, incurante dei divieti dovuti al coronavirus. L’ennesimo episodio che le forze dell’ordine si trovano ad affrontare: la violazione del Dpcm del premier a causa di spostamenti non motivati da comprovate esigenze lavorative o necessità. Nel momento in cui gli è stato chiesto cosa stesse facendo, infatti, l’uomo avrebbe tentato di giustificarsi dicendo che stava facendo sport.

Un’altra persona è stata sanzionata, sempre all’interno del comune di Napoli, in quanto viaggiava a bordo di un’automobile di grossa cilindrata senza un motivo valido. La multa è di 670 euro. Sono 48 in totale le persone controllate all’interno della provincia: soltanto due avrebbero violato le norme anti-contagio.

Contents.media
Ultima ora