×

Coronavirus, in Lombardia una famiglia intera stroncata dall’infezione

Condividi su Facebook

In Lombardia un'intera famiglia è stata stroncata dal coronavirus. A piangere fratelli e cognata resta solo una donna di 80 anni.

coronavirus famiglia uccisa in lombardia

Un’intera famiglia in Lombardia è stata stroncata dal coronavirus. A Gazzinga, nella provincia di Bergamo, in 24 giorni sono deceduti Sandro, Liliana, Celestina, Virgilio Ravasio e della moglie di quest’ultimo Rosa Luponi. Una storia di dolore che si aggiunge a tutte le altre delle famiglie lombarde e nel mondo che si trovano ad affrontare l’emergenza.

Coronavirus, a Gazzinga stroncata una famiglia intera

Quattro fratelli ed una cognata della famiglia Ravasio sono tra le vittime del coronavirus. Nel comune di Gazzaniga, in provincia di Bergamo, sono venuti a mancare i fratelli Sandro, Liliana, Celestina, Virgilio insieme alla moglie di quest’ultimo Rosa Luponi.

Tutti risultati positivi ai tamponi non ce l’hanno fatta a superare la malattia. Adesso li piange Maria Vittoria, che a 82 anni è l’unica superstite, rimasta sola in quegli appartamenti di Via Manzoni in cui si facevano compagnia.

La storia e la malattia

Il primo a contrarre il visto è stato Sandro, uomo di 76 anni, che dall’inizio di marzo ha iniziato a manifestare i sintomi. Nonostante abbia cercato di combattere fino alla fine è morto all’ospedale Bolognini di Seriate.

Due giorni dopo è morta anche Liliana, la sorella di 70 anni, infermiera in pensione. Verso la fine di marzo è venuta a mancare anche la sorella più grande tra i quattro Celestina, di 80 anni, ricoverata alle Cliniche Gavazzeni di Bergamo che aveva ospitato nei giorni precedenti la sorella Liliana. Infine, ad inizio aprile si è aggiunta Rosa Luponi di 76 anni e poi suo marito Virgilio di 79 anni.

La loro è una storia è a molto simile a quella della famiglia di Voghera, in provincia di Pavia in cui un’intera famiglia è stata decimata dall’infezione.

La stessa sorte anche per un nucleo familiare in America, in cui è sopravvissuta solo Kelly, una donna dell’Ohio che ha perso i genitori ed i fratelli in pochi giorni.

Vive a Castellammare di Stabia in provincia di Napoli. Ha una laurea in arti visive, musica e spettacolo, un master in giornalismo e comunicazione ed uno in organizzazione e promozione di Festival ed eventi musicali.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Annalibera Di Martino

Vive a Castellammare di Stabia in provincia di Napoli. Ha una laurea in arti visive, musica e spettacolo, un master in giornalismo e comunicazione ed uno in organizzazione e promozione di Festival ed eventi musicali.

Leggi anche

Contents.media