×

Coronavirus Pescara, runner inseguito dai vigili in spiaggia: multato per 4mila euro

Runner si allena sulla spiaggia, ma viene intercettato da un drone e inseguito dai vigili: lo hanno sanzionato per violazione delle prescrizioni.

runner inseguito dai vigili
runner inseguito dai vigili

Circola ed è diventato virale sul web un video nel quale si vede un runner che viene inseguito dai vigili mentre corre sulla spiaggia di Pescara, nonostante i divieti dovuti al coronavirus. Infatti, nella città abruzzese è assolutamente vietato uscire di casa per motivi non comprovati da estrema necessità e urgenza, o motivati da questioni lavorative.

Il mancato rispetto delle norme anti contagio porta i cittadini a dover saldare una multa. Infatti, anche il runner temerario si è imbattuto in una sanzione amministrativa.

Coroanvirus, runner inseguito dai vigili

Un runner che correva sulla spiaggia, nonostante l’ordinanza restrittiva del sindaco di Pescara, è stato individuato e inseguito da un agente della Guardia di Finanza. Stando alle norme del premier, è vietato uscire di casa se non per motivi di estrema necessità. Il primo cittadino di Pescara, inoltre, ha ristretto la normativa vietando anche l’attività sportiva all’aperto. Ma godendosi la giornata di sole, un intrepido sportivo ha deciso di violare le prescrizioni.

Chiaramente è stato scoperto, inseguito e sanzionato: la multa ammonta a 4 mila euro.

Alla vista del militare, però, il runner ha accelerato il passo e si è dileguato cercando di scappare anche verso il mare. L’uomo era stato dapprima intercettato dal drone di controllo della polizia municipale che, sorvolando la città, permette una sorveglianza efficace dei “furbetti” che non rispettano le prescrizioni.

Anche in vista della Pasqua sono previsti controlli intensificati per non permettere ai cittadini di spostarsi nelle seconde case o di assembrarsi per consumare il pranzo di famiglia.

Contents.media
Ultima ora