×

Vive in auto dopo aver perso il lavoro: aiutato dalla Polizia

Un uomo è finito a vivere in auto dopo aver perso il lavoro. Fermato dagli agenti di polizia, lo hanno aiutato a trovare una sistemazione.

polizia uomo senza lavoro
polizia uomo senza lavoro

Un uomo di 55 anni si è ritrovato costretto a vivere in auto dopo aver perso il lavoro nonostante l’emergenza sanitaria in corso. Trovato a lato della strada da alcuni agenti del commissariato sezionale della Stanga, quest’ultimi hanno deciso di aiutarlo.

Perde lavoro e va a vivere in auto

Dopo aver perso il lavoro e la casa, un uomo si è ritrovato costretto a vivere in macchina nonostante l’emergenza coronavirus. Trovato all’interno della sua auto da alcuni agenti del commissariato sezionale della Stanga, in transito lungo via Maestri del lavoro a Padova, quest’ultimi dopo essersi avvicinati per un controllo sono venuti a conoscenza della sua storia.

In auto con sé il 55enne aveva borsoni, valige e tutto ciò che gli era rimasto.

In evidente stato di disagio, l’uomo ha quindi spiegato agli agenti di non avere più soldi per pagare l’affitto dopo aver perso il lavoro e di non avere nessuno che potesse ospitarlo. Gli agenti, quindi, hanno deciso di aiutarlo.

Grazie anche all’aiuto del cappellano della Polizia di Stato e del parroco di Santa Giustina, sono riusciti a trovargli una struttura dove poter dormire e mangiare gratuitamente.

Prima di entrare nella struttura, l’uomo ha dovuto sottoporsi a delle visite mediche al fine di tutelare tutte le altre persone presenti nella stessa struttura. Ha quindi ringraziato gli agenti che lo hanno aiutato, promettendo di ripagare tutti i pasti e giorni trascorsi nella struttura appena ritornerà a lavorare.

Contents.media
Ultima ora