×

Morte di Franco Lauro: le reazioni del mondo giornalistico

Tantissime le reazioni alla morte di Franco Lauro: da Paola Ferrari a Massimo Caputi, tutti sono sconvolti di fronte alla triste notizia.

Morte Franco Lauro reazioni

La morte improvvisa di Franco Lauro, avvenuta martedì 14 aprile 2020, ha scosso il mondo del giornalista sportivo: da Paola Ferrari a Salvo Sottile, sono moltissimi i personaggi che hanno reso pubbliche le loro reazioni ed espresso un messaggio di cordoglio increduli di fronte alla tragedia.

Reazioni alla morte di Franco Lauro

Tra i primi commenti apparsi sul web c’è quello di Paola Ferrari, storica collega rimasta senza parole di fronte al tragico evento. “Una notizia tremenda. Un amico con cui ho condiviso così tante avventure. Non trovo parole in questo momento“, ha affermato. Ha poi voluto ricordare alcune caratteristiche dell’amico con cui alla Domenica Sportiva aveva trascorso moltissime puntate, menzionando le sue parole dolci e i pensieri per i malati, gli infermieri e i carcerati.

Concetti che vanno a racchiudersi nella chiosa: “Aveva una sensibilità unica“.

Twitter paola

Un’altra compagna di tante avventure sportive che ha voluto ricordarlo è stata Simona Ventura. “Non posso credere che tu non ci sia più.

Buon viaggio Franco“, ha scritto sui suoi canali social, menzionando l’amicizia che lo legava a lui e i tanti ricordi trascorsi insieme “a cui in questi giorni pensavo con insistenza“.

Anche Salvo Sottile è intervenuto sul decesso del giornalista, limitandosi ad un “Ciao Franco” insieme a Sara Meini, giornalista Rai, che ha così descritto i tratti del suo carattere: “Professionalità, gentilezza, eleganza e sorriso“.

Il collega Massimo Caputi ha poi ricordato la coincidenza del loro inizio in radio avvenuto nel 1985, anch’egli senza parole di fronte alla scomparsa di un “volto amico ed educato che entrava nelle nostre case“.

Non è mancato nemmeno il messaggio di Alessandro Antinelli, che aveva parlato con lui proprio pochi giorni prima che un infarto lo spegnesse. Il reporter ha voluto immaginare che “con Vincenzo in regia farete una telecronaca di basket da paura”.

Infine anche la Rai ha voluto far giungere il suo cordoglio in un comunicato definendo Lauro “un giornalista poliedrico, appassionato del proprio lavoro, esperto di calcio e pallacanestro“. Non ha poi mancato di ricordare come con la sua scomparsa il mondo del giornalismo sportivo perda un professionista esemplare nonché una persona di grande sensibilità e gentilezza.

Contents.media
Ultima ora