×

Coronavirus, grigliata di Pasquetta a Napoli: vandalizzato asilo nido

È polemica per la grigliata di Pasquetta organizzata da un gruppo di persone in un asilo nido di Napoli nonostante i divieti per il coronavirus.

coronavirus-grigliata-pasquetta

Ha suscitato numerose polemiche la grigliata di Pasquetta organizzata abusivamente nel cortile di un asilo nido del rione Amicizia a Napoli, in barba alle disposizioni governative per il contenimento del coronavirus. A denunciare il fatto è stato il Presidente della III municipalità del comune di Napoli Ivo Poggiani, che sul proprio profilo social ha definito “Il male di questa città” coloro che hanno deciso di vandalizzare il complesso scolastico.

Coronavirus, grigliata di Pasquetta a Napoli

Nel suo post, il Presidente della municipalità Poggiani non usa mezzi termini per descrivere lo scempio compiuto dai vandali, che non hanno esitato ad accendere una brace nel cortile dell’asilo nido per festeggiare al meglio la giornata di Pasquetta: “Il premio “Deficienti 2020, anno del Corona Virus”, va ad un gruppo di persone che a Pasquetta sono entrati nella Scuola e nel nido Ammaturo al Rione Amicizia vandalizzandolo, portato fuori nel giardino tavoli e sedie, acceso una brace e festeggiato così il lunedì in albis.

Non ho parole per voi, siete il male di questa città”.

Poggiani si rivolge dunque alla dirigente scolastica dell’istituto, ricordando come soltanto pochi mesi prima la scuola fosse stata risistemata grazie all’aiuto di volontari provenienti dallo stesso quartiere: “Alla Preside, al personale scolastico, ai tanti genitori e residenti nel quartiere, alle associazioni che proprio nei mesi scorsi ci avevano dato una mano a dipingere, abbellire la scuola, organizzato attività con i bambini, posso solo dire che sto con voi”.

Un caso analogo a Torino

Non è però soltanto a Napoli che in questi giorni sono state violate le ordinanze anti coronavirus approfittando delle festività pasquali. Sempre nella giornata di Pasquetta infatti a Torino un gruppo di ragazzi ha deciso di festeggiare riunendosi per un brindisi celebrativo in onore delle persone morte durante la pandemia. Un gesto che è stato persino immortalato dagli stessi giovani all’interno delle loro storie Instagram, nelle quali si potevano sentire frasi come: “Volevamo festeggiare con voi la Pasquetta, fare un brindisi perché ci dispiace che le persone muoiono ma festeggiamo come fosse l’ultima Pasqua”.

Contents.media
Ultima ora