×

Coronavirus, a Siena sparisce da casa per dormire dalla fidanzata

In piena emergenza coronavirus si allontana da casa e la mamma lo denuncia ai carabinieri. I militari rintracciano e sanzionano il giovane

coronavirus siena carabinieri

Non rientra a casa a Siena durante l’emergenza coronavirus. La mamma denuncia la scomparsa ai carabinieri che effettivamente lo rintracciano. E lo sanzionano. Il ragazzo, infatti, era a dormire dalla fidanzata. Una vera e propria scappatella nel periodo pasquale che è costata una sanzione molto salata.

Anche il caso del giovane è rientrato tra i controlli straordinari attivati a Siena e provincia per evitare la diffusione del coronavirus.

Coronavirus, l’episodio in provincia di Siena

L’episodio della scappatella è avvenuto in provincia di Siena, in un Comune della Valdichiana. L’allarme è scattato quando una donna ha chiamato i carabinieri della locale stazione: “Mio figlio non è rientrato a casa, sono preoccupata”. I militari si sono così messi alla ricerca del ragazzo.

Ricerche terminate a casa della fidanzata del giovane. I due non si vedevano da settimane così il ragazzo ha pensato bene di restare a dormire lì senza però avvertire la madre.

I controlli nel periodo pasquale

I carabinieri hanno sanzionato il ragazzo per 800 euro: nessun giustificato motivo per il suo allontanamento da casa.

Come già accennato in Italia nel periodo pasquale sono stati sanzionati oltre 13mila cittadini e un centinaio di titolari di attività commerciali. L’obiettivo delle autorità era quello di verificare il rispetto delle normative per il contenimento dell’epidemia da coronavirus. Sempre in Toscana il governatore Enrico Rossi ha annunciato l’avvio di 400mila test sierologici per verificare il contagio da coronavirus.

Contents.media
Ultima ora