×

Alan Kurdi: al via il trasbordo di 149 migranti su un traghetto

Sono terminate le operazioni di trasbordo dei migranti della Alan Kurdi: dopo i controlli sanitari, trascorreranno la quarantena su un traghetto.

alan kurdi migranti trasbordo

Ha avuto avvio il trasbordo dei 149 migranti della Alan Kurdi, da 12 giorni sulla nave della Ong tedesca Sea Eye, sul traghetto Rubattino della Tirrenia. Si tratta della nave che Protezione civile e Regione Sicilia hanno individuato per verificare le loro condizioni sanitarie e per far loro trascorrere la quarantena.

Trasbordo del migranti della Alan Kurdi

A decidere i dettagli dell’operazione è stato un incontro tra il prefetto di Palermo e il sindaco. A questo hanno preso parte anche i responsabili della Croce Rossa, dell’Asp e della Protezione Civile.

La decisione di trasferire le persone su una seconda imbarcazione con a bordo personale medico della Croce Rossa era stata presa dal presidente della Regione Musumeci. Dopo aver trasmesso la richiesta al ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, è arrivato anche l’ok di Angelo Borrelli, capo della Protezione Civile.

Costui ha infatti firmato un provvedimento con il quale autorizza la Croce Rossa italiana ad essere soggetto attuatore per provvedere all’assistenza alloggiativa e alla sorveglianza sanitaria dei migranti.

Dopo le opportune visite, a tutti verranno fatte le analisi per verificare che non ci sia qualcuno che abbia contratto il coronavirus. Solo in seguito, trascorso il periodo di isolamento, si procederà con la redistribuzione nei paesi europei.

Una soluzione che conciliasse esigenze sanitarie e umanitarie aveva avuto sollecitazione da parte di diversi esponenti politici e istituzionali. Oltre al governatore Musumeci anche il sindaco di Palermo Leoluca Orlando aveva mantenuto costanti contatti con il portavoce della Ong Jean Ribbeck.

Contents.media
Ultima ora