×

Coronavirus, via alla gara per 150mila test sierologici

Condividi su Facebook

ll commissario straordinario per l'emergenza coronavirus Domenico Arcuri ha dato il placet per la gara di 150mila test sierologici.

coronavirus gara test sierologici
coronavirus gara test sierologici

Il commissario straordinario per l’emergenza coronavirus Domenico Arcuri ha dato il via libera alla gara per l’acquisto di kit e reagenti destinati all’effettuazione di 150mila test sierologici in Italia.

Coronavirus, via a gara test sierologici

Il Commissario Straordinario per l’emergenza coronavirus Domenico Arcuri ha dato finalmente il via libera alla gara per l’acquisto di kit e reagenti destinati all’effettuazione a campione di 150mila test sierologici sulla popolazione italiana.

L’obiettivo fondamentale è quello di determinare l’eeffetiva capacità di contagio del virus su scala nazionale, al fine di ridurre gradualmente le misure restrittive per poter così passare poi alla fatidica fase 2 in tempi brevi, ma in massima sicurezza.

Gara urgente e trasparente

La gara è stata pubblicata sui siti istituzionali del Ministero della Salute e della Presidenza del Consiglio dei Ministri, sarà conclusa in tempi strettissimi: entro il 22 aprile dovrà infatti avvenire la presentazione delle offerte, ed entro il 29 ci sarà già la sottoscrizione del contratto di fornitura. Per garantire la massima attendibilità dei test, ovviamente la valutazione delle proposte sarà basata su un insieme non indifferente di requisiti fondamentali e di qualità, segnati punto per punto nel bando.

Come recita il bando ufficiale di gara:” saranno verificati nella coerenza delle offerte rispetto all’oggetto della gara”da una Commissione esaminatrice, all’interno della quale ci saranno, tra gli altri, due componenti designati dal Comitato Tecnico Scientifico, istituito a supporto delle decisioni per il contrasto all’emergenza, di cui anche il Commissario si avvale“.

Di Bergamo, laureato in Scienze Umanistiche per la Comunicazione e con l'ambizione di diventare giornalista. Lo sport è la mia passione, perché l'Atalanta è un mio pezzo di cuore. Divoro libri, onnivoro musicale, ma ffino ad un certo limite. Ascoltare gli altri è un piacere, scrivere lo è ancor di più.


Contatti:
1 Commento
più vecchi
più recenti
Inline Feedbacks
View all comments
lorena
18 Aprile 2020 11:33

io credo che per ottenere una mappa seria dell’Italia e dei contagiati dovremmo dare la possibilità anche a centri privati di procedere, anche se a pagamento i test sia rapidi che ematici siero plasma, a eseguire determinati test magari impegnando le forze all’interno delle aziende che oggi sono chiuse e che potrebbero essere riaperte a condizioni che vengano sottoposti tutti i lavoratori al test e alla temperatura corporea e un aiuto ai datori dilaverò di contribuire a fare ciò pena la prolungata chiusura. e inoltre ove possibile adottare all’interno delle aziende di mezzi di igienizzazione continua Solo così l’Italia potrà… Leggi il resto »


Contatti:
Marco Alborghetti

Di Bergamo, laureato in Scienze Umanistiche per la Comunicazione e con l'ambizione di diventare giornalista. Lo sport è la mia passione, perché l'Atalanta è un mio pezzo di cuore. Divoro libri, onnivoro musicale, ma ffino ad un certo limite. Ascoltare gli altri è un piacere, scrivere lo è ancor di più.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.