×

Saviano diventa zona rossa dopo la folla al corteo funebre

Condividi su Facebook

Saviano è zona rossa dopo la folla al corteo funebre per dare l'ultimo saluto al sindaco Carmine Sommese, morto di coronavirus.

saviano-zona-rossa
Saviano diventa zona rossa dopo il corteo funebre per dire addio a Carlo Sommese

Saviano diventa zona rossa: è il primo comune della provincia di Napoli. La decisione è la logica conseguenza di quanto accaduto sabato 18 aprile: in circa 200 persone hanno partecipato al corteo funebre per l’ultimo saluto al sindaco Carmine Sommese, morto proprio a causa del coronavirus.

La decisione è stata presa durante una riunione notturna della task force della Regione Campania, che ha valutato la situazione di Saviano decidendo per la creazione di una nuova “zona rossa”, la prima in provincia di Napoli. Nella relazione della Regione Campania si evidenzia come in occasione del corteo funebre: “Non sono state osservate le elementari norme di sicurezza imposte, non sono state rispettate le distanze sanitarie tra gli intervenuti al corteo funebre (si parla di circa 200 cittadini presenti in spazi ristretti con inevitabile vicinanza)”.

Saviano diventa zona rossa

Per questo, secondo il responsabile del Dipartimento di prevenzione della Asl Napoli 3 Sud: “La violazione delle misure di contenimento da virus Covid-19 potrebbe favorire la diffusione di agenti patogeni in quanto non vi è alcuna certezza sullo stato di salute delle persone che hanno preso parte al corteo funebre.

Il potenziale rischio di diffusione del virus è in questo caso elevato e potrebbe mettere in serio pericolo anche la salute dei cittadini dei paesi limitrofi”. Si è ritenuto opportuno: “Limitare i contatti sociali tra i cittadini residenti in Saviano e la popolazione vicina”.

Le misure restrittive per il comune di Saviano sono state disposte per il tempo strettamente necessario all’individuazione dei soggetti che hanno partecipato al corteo funebre, ai fini della adozione delle conseguenti misure sanitarie di prevenzione individuale, oltre che all’applicazione delle sanzioni di legge da parte delle competenti autorità.

Intanto, la Procura di Nola ha avviato un’indagine sull’accaduto al fine di individuare gli organizzatori del corteo funebre e chi vi ha partecipato. Fino al 25 aprile, invece, i treni della Circumvesuviana in esercizio sulla linea Napoli-Baiano non si fermeranno alla stazione di Saviano.

La nota di De Luca

In merito alla situazione del comune di Saviano è intervenuto anche Vincenzo De Luca, Governatore della Regione Campania: “La messa in quarantena per il comune di Saviano è stata una decisione inevitabile per impedire il sorgere di un focolaio di contagio a tutela della salute dei cittadini di Saviano, di quella dei comuni vicini, e di un intero territorio densamente abitato.

È stato anche un atto di rispetto per la figura di un grande medico e della sua famiglia – aggiunge – che avrebbe per primo sollecitato comportamenti responsabili”.

Nato a Reggio Calabria il 13 maggio del '93 con due passioni: lo sport e il giornalismo. Laureato in Comunicazione Pubblica e di Impresa a La Statale di Milano, ha ricoperto il ruolo di content editor per testate giornalistiche generaliste e a indirizzo sportivo del network Tmw. Ha ricoperto il ruolo di social media per le pagine di UrbanPost e LuxGallery. Appassionato di cinema e moda, ha preso parte alla Mostra del Cinema di Venezia 2016 e al Pitti Uomo edizioni 2017 e 2018. In ambito politico, ha seguito la campagna elettorale del Referendum 2016 grazie al soggiorno presso la città di Firenze


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Antonino Paviglianiti

Nato a Reggio Calabria il 13 maggio del '93 con due passioni: lo sport e il giornalismo. Laureato in Comunicazione Pubblica e di Impresa a La Statale di Milano, ha ricoperto il ruolo di content editor per testate giornalistiche generaliste e a indirizzo sportivo del network Tmw. Ha ricoperto il ruolo di social media per le pagine di UrbanPost e LuxGallery. Appassionato di cinema e moda, ha preso parte alla Mostra del Cinema di Venezia 2016 e al Pitti Uomo edizioni 2017 e 2018. In ambito politico, ha seguito la campagna elettorale del Referendum 2016 grazie al soggiorno presso la città di Firenze

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.