×

I carabinieri lo interrompono durante la messa: parroco non si ferma

Un parroco di Gallignano, Don Lino, ha celebrato un funerale nonostante i divieti per il coronavirus: multati anche i fedeli.

gallignano-parroco-celebra-messa
Gallignano, parroco celebra messa ma viene multato dai carabinieri

A Gallignano un parroco ha deciso di celebrare ugualmente una messa funebre, nonostante i divieti da coronavirus. Così, Don Lino, è stato interrotto dai carabinieri e multato. Sanzione estesa anche a tutti i fedeli presenti in Chiesa per la celebrazione liturgica.

Il fatto è accaduto a don Lino Viola che, nella mattinata di domenica 19 aprile, è stato raggiunto dagli uomini dell’Arma mentre stava celebrando un funerale. I carabinieri gli hanno contestato i militari la violazione del Dpcm in vigore e relativo all’emergenza sanitaria, stilando un verbale di 280 euro.

Gallignano, parroco celebra funerale

In chiesa, a quanto sembra, in quel momento si trovavano 13 persone, di cui sei parenti della persona defunta. Il sacerdote stava celebrando la messa, quando sono arrivati i carabinieri. La notizia della celebrazione era girata in mattinata, al punto da far scattare il controllo dei militari: don Lino però non si è fermato, ha tirato dritto terminando la celebrazione. In tempi di emergenza da coronavirus le celebrazioni con la presenza dei fedeli sono vietate.

Alla fine sono state multate anche tutte le persone che erano presenti in chiesa.

“Don Lino ha detto che l’avevo autorizzato io, ma non è vero – racconta il sindaco di Soncino Gabriele Gallina -. Sarebbe stato sufficiente che avesse fatto uscire i fedeli e avrebbe potuto continuare la celebrazione. Poi nel pomeriggio ci siamo già sentiti diverse volte: niente di rotto, tra noi c’è un buon rapporto, ma bastava che facesse uscire i fedeli e forse sarebbe andato tutto liscio”.

Contents.media
Ultima ora