×

Coronavirus, il bando per 1500 OSS della Protezione Civile

Condividi su Facebook

Pubblicato il bando per 1500 OSS ricercati dalla Protezione Civile per l'emergenza coronavirus in tutta Italia.

bando-1500-oss-protezione-civile
Bando 1500 oss protezione civile per l'emergenza coronavirus

Coronavirus, la Protezione Civile ha bisogno di rinforzi: per questo è stato indetto un bando per 1500 OSS da destinare alle strutture regionali al fine di attuare le misure di contenimento per il nuovo coronavirus. Per la costituzione dell’Unità Socio Sanitaria in corso di istituzione, diretta dalla Protezione Civile, è stata avviata la procedura di selezione.

500 professionisti dovranno prestare la propria attività presso le residenze sanitarie assistenziali, le case di riposo per anziani, le residenze sanitarie per disabili per un periodo consecutivo di quattro settimane. Gli altri 1000, invece, dovranno prestare la propria attività presso gli istituti penitenziari individuati dal Ministero della Giustizia, Dipartimento dell’Amministrazione penitenziaria e Dipartimento per la giustizia minorile e di comunità per un periodo consecutivo fino al 31 luglio 2020, termine dello stato di emergenza.

Coronavirus, bando 1500 OSS

La partecipazione all’Unità Sanitaria diretta dalla Protezione Civile è su base volontaria ed è aperta agli operatori dipendenti del Servizio sanitario nazionale, dipendenti di strutture sanitarie anche non accreditate e operatori liberi professionisti. Requisito per la partecipazione è il possesso del titolo di “Operatore Socio Sanitario” secondo la normativa 91/2001. La selezione vedrà come titolo di preferenza la maggiore anzianità per quanto concerne il possesso del titolo “OSS”.

Per quanto concerne, invece, i professionisti da assegnare agli istituti penitenziari, si terrà conto prioritariamente della circostanza che l’operatore non sia dipendente e/o titolare di incarichi conferiti dal SSN ovvero da strutture accreditate dal SSN.


Quando e come inviare la domanda?

Sarà possibile partecipare alla procedura di selezione compilando il form che sarà reso disponibile sul sito della Protezione Civile, ove vi è un’area dedicata esclusivamente a questa procedura. La domanda si potrà inviare a partire dalle ore 18:00 del 20 aprile 2020 fino alle ore 20:00 del 22 aprile 2020. L’assegnazione avverrà prioritariamente nella Regione di attuale impiego dell’operatore, laddove possibile e sulla base delle esigenze rappresentate dalle Regioni.

La partecipazione alla Unità socio sanitaria prevede il rimborso delle spese di viaggio e un premio di solidarietà forfettario per ciascuna giornata prestata. Oltre, naturalmente, a vitto e alloggio.

Nato a Reggio Calabria il 13 maggio del '93 con due passioni: lo sport e il giornalismo. Laureato in Comunicazione Pubblica e di Impresa a La Statale di Milano, ha ricoperto il ruolo di content editor per testate giornalistiche generaliste e a indirizzo sportivo del network Tmw. Ha ricoperto il ruolo di social media per le pagine di UrbanPost e LuxGallery. Appassionato di cinema e moda, ha preso parte alla Mostra del Cinema di Venezia 2016 e al Pitti Uomo edizioni 2017 e 2018. In ambito politico, ha seguito la campagna elettorale del Referendum 2016 grazie al soggiorno presso la città di Firenze


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Antonino Paviglianiti

Nato a Reggio Calabria il 13 maggio del '93 con due passioni: lo sport e il giornalismo. Laureato in Comunicazione Pubblica e di Impresa a La Statale di Milano, ha ricoperto il ruolo di content editor per testate giornalistiche generaliste e a indirizzo sportivo del network Tmw. Ha ricoperto il ruolo di social media per le pagine di UrbanPost e LuxGallery. Appassionato di cinema e moda, ha preso parte alla Mostra del Cinema di Venezia 2016 e al Pitti Uomo edizioni 2017 e 2018. In ambito politico, ha seguito la campagna elettorale del Referendum 2016 grazie al soggiorno presso la città di Firenze

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.