×

Andrea Crisanti sulle nuove abitudini: “Ci aspetta una vita con mascherina e in fila”

Condividi su Facebook

La fila al supermercato, la mascherina e i guanti saranno i nostri nuovi alleati: la vita dopo il coronavirus, secondo Crisanti, sarà diversa.

coronavirus andrea crisanti
coronavirus andrea crisanti

“Ci aspetta una vita sicuramente diversa da quella che facevamo prima”, così esordisce Andrea Crisanti parlando dei cambiamenti legati all’uso della mascherina e dei dispositivi di protezione. Infatti, dopo il coronavirus, “ci aspetta una vita con la mascherina, in fila e ci aspetta una vita fatta di passi avanti e passi indietro“.

Già dopo la possibile riapertura delle attività – forse dal 4 maggio – potrebbero sorgere nuovi focolai, ce occorrerà delimitare e isolare sul nascere. Ma inevitabile è anche rimettere in moto il Paese, seppur seguendo le indicazioni del comitato tecnico scientifico.

Crisanti: “Una vita con mascherina”

Il virologo di fama internazionale, Andrea Crisanti, ha partecipato come ospite a un seminario online descrivendo le novità della vita dopo il coronavirus. Infatti, ci aspettano lunghe code all’esterno dei supermercati in attesa dell’ingresso (che sarà contingentato). Ma ci attendono anche lunghi mesi di convivenza con guanti e mascherina e probabilmente anche l’imposizione del distanziamento sociale. Crisanti ritiene che la mascherina diverrà un dispositivo abituale nei prossimi mesi.

Il 21 febbraio è iniziata la pandemia a Vo’ Euganeo e Andrea Crisanti descrive il successo di un paesino nel padovano che, ad oggi, ha sconfitto il virus. Questo è stato possibile grazie anche ai 5.000 tamponi replicati dopo solo 9 giorni dall’inizio dell’epidemia, dalla buona condotta dei cittadini e dal rispetto del lockdown serrato che era stato imposto. “Da otto settimane a Vo’ non si registra un caso di positività endogena” al coronavirus.

Nata a Verona, classe 1998, studentessa universitaria presso la facoltà di "Comunicazione e Società". Prima di collaborare con Notizie.it, ha scritto per L'Arena.


Contatti:
2 Commenti
più vecchi
più recenti
Inline Feedbacks
View all comments
Annamaria
23 Aprile 2020 04:50

Spero che creino presto un vaccino (Sottolineo vaccino, non terapia!) xkè, io almeno trovo insopportabili guanti e mascherine.. Queste ultime , mi impediscono di respirare bene,..Vivere in questo modo è un vero supplizio..

Baldini luciano
14 Maggio 2020 09:59

Niente è per sempre nemmeno questo maledetto virus io voglio crederci.


Contatti:
Laura Pellegrini

Nata a Verona, classe 1998, studentessa universitaria presso la facoltà di "Comunicazione e Società". Prima di collaborare con Notizie.it, ha scritto per L'Arena.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.