×

Ufo in cielo: porterebbero il Coronavirus, secondo i complottisti

Un video riporta un oggetto non identificato e scatena i complottisti: si tratterebbe di un Ufo in cielo e sarebbe causa del Coronavirus.

Coronavirus: Ufo in cielo a Piacenza?
Avvistato quello che alcuni definiscono un Ufo in cielo a Piacenza, secondo i complottisti sarebbe causa del Coronavirus.

Tutto parte da un video che mostra, in cielo, quello che viene definito un Ufo: da lì il collegamento al Coronavirus e alla sua diffusione. La ripresa diffusa vede protagonista un oggetto non identificato e risale allo scorso gennaio 2020, a Piacenza.

Autore Ayoub Mouhouch, che lo ha girato all’Associazione Ricerca Italiana Aliena (Aria).

Ufo in cielo nel piacentino

Il filmato è oggetto di analisi e Angelo Maggioni, ufologo ligure, conferma si tratti di un oggetto reale, solido, in movimento.

“Anche se non percettibile nel filmato, è di colore scuro come buona parte degli oggetti non identificati ripresi di giorno e incompatibile con ipotesi convenzionali quali aerei, volatili, palloni sonda o satelliti”, afferma.

Ma come si collegano gli Ufo al Coronavirus? Secondo le teorie più complottiste, gli alieni sarebbero intervenuti sulla Terra per diffondere il contagio attraverso le famose antenne 5G.

A sostenere questa fantasiosa versione, il fatto che Piacenza sia una delle province più colpite dalla pandemia, vicina geograficamente a Codogno e alla provincia di Lodi.

Coronavirus: la teoria sugli alieni

L’installazione delle nuove antenne per la rete cellulare 5G ha mosso l’opinione pubblica e i complottisti si sono scatenati sui social, additando i dispositivi come tentativi di controllo della popolazione. Inoltre, questi sostengono siano veicolo del Coronavirus e che abbassino le difese immunitarie.

Maggioni, in realtà, si discosta dalla teoria che vedrebbe alieni e antenne responsabili della diffusione della pandemia. “Tutto questo non solo è folle, ma semplicemente falso! Il fenomeno degli Ufo è reale e complesso, troppe volte contaminato da scemenze di colleghi che hanno come unico scopo quello di raggiungere fama e visibilità”, spiega.

Contents.media
Ultima ora