×

Napoli, rompono le cassette della posta e rubano le mascherine

Nel rione Vasto di Napoli le cassette della posta sono stati distrutte per rubare le mascherine distribuite dalla regione.

napoli rubano mascherine cassette

Nel rione Vasto, nel centro di Napoli, sono state distrutte diverse cassette delle posta per rubare le mascherine distribuite gratuitamente in questi giorni dalla Regione Campania ai cittadini. A salvarsi dall’incivile gesto sarebbero stati solo coloro che, vendendo arrivare il postino, sono scesi per la consegna a mano.

Aprono le cassette della posta e rubano le mascherine

Le mascherine rubate, come detto, sono quelle della Regione Campania, in tessuto non tessuto, distribuite da Poste Italiane in confezioni da due.

La distribuzione attuale riguarda 4 milioni di mascherine, alla quale dovrebbe seguire un secondo carico di altrettanta entità. I primi comuni a beneficiare del materiale sanitario erano stati il 22 aprile Avellino, Benevento e Caserta. Il 23 aprile è stato il turno di Napoli e oggi, 24 aprile, sarà la volta di Salerno. Da lunedì 27 aprile verranno distribuite nei comuni non capoluogo con oltre 10mila abitanti.

Diversi casi a Napoli e in Campania

Purtroppo quanto avvenuto nel rione Vasto non è un caso isolato. A Napoli episodi simili si sono registrati a Calata Capodichino, mentre a Caserta sarebbero molti i quartieri dove le cassette della posta sono state scassinate. Qualora la situazione non si arrestasse il rischio sarebbe quello di lasciare molte persone senza i necessari mezzi di sicurezza per la fase 2 della lotta al coronavirus. Non è da escludere che la Regione Campania provveda ad un nuovo sistema di consegna per evitare episodi di sciacallaggio, impensabili fino a pochi mesi fa per un bene dal valore di pochi euro.

Ora però i prezzi delle mascherine sono alle stelle e sempre più frequentemente si registrano operazioni di contrabbando per questo tipo di dispositivo di sicurezza.

Contents.media
Ultima ora