×

Deve partorire, ma nessuno può accompagnarla: ci pensa l’assessore

Nessuno può accompagnarla a partorire, la donna viene aiutata dall'assessore Diego Serafini.

partorire nessuno accompagnarla assessore

Una donna di Fivizzano, nella provincia di Massa Carrara, aveva programmato il parto del suo secondo figlio in questi giorni, ma, per motivi vari, né il marito né i familiari potevano accompagnarla in ospedale. Ad aiutare Paola, questo il nome della neomamma, ci ha pensato l’assessore Diego Serafini, scelto come delegato dall’Amministrazione Comunale, che ha condotto in ospedale la donna e le ha fatto compagnia nelle ore pre e post parto.

É stato lo stesso Serafini ha postare un foto con Paola e a postarla sulla pagina Facebook del Comune di Fivizzano. “Oggi ho vissuto un’emozione bellissima!!! – si legge a commento dell’istantanea – La signora in foto con me è Paola, una donna di Bardine che oggi aveva programmato il parto del suo secondo figlio, ma per problemi vari nessuno dei suoi parenti stretti poteva accompagnarla in questo giorno speciale. Abbiamo deciso come amministrazione comunale di Fivizzano di non lasciare sola questa donna in questo giorno tanto bello quanto difficile, quindi questa mattina mi sono recato con lei al Noa di Massa e le ho fatto compagnia nelle ore pre e post parto”.

Ad accompagnarla a partorire l’assessore comunale

L’assessore di Fivizzano ha così raccontato l’emozionante esperienza vissuta: “È stata un’emozione enorme sentire questa mattina un cuore battere dal ventre di una mamma, ed è stata ancora più grande quando ho potuto vedere i primi momenti di vita del piccolo Sebastian.

In questo periodo di difficoltà, la nostra amministrazione vuole essere ancora più vicina ai nostri cittadini che hanno bisogno, e in questo caso, è stata una vera gioia per me poter accompagnare una mamma in uno dei momenti che più ricorderà nella sua vita”.

Anche il sindaco Gianluigi Giannetti ha telefonato alla neomamma porgendo, a nome suo e di tutta l’AmministraIone, gli auguri a lei, al papà Lorenzo, al fratellino Gioele e all’ultimo arrivato Sebastian.

Contents.media
Ultima ora