×

Morto Giulietto Chiesa, il giornalista e scrittore aveva 79 anni

È morto all'età di 79 anni il giornalista e scrittore Giulietto Chiesa, noto negli anni '80 per essere stato corrispondente da Mosca per l'Unità.

morto-giulietto-chiesa

È morto all’età di 79 anni il giornalista e scrittore Giulietto Chiesa. da decenni noto per essere uno dei più noti esperti delle dinamiche socio politiche dell’est Europa. Chiesa era stato corrispondente da Mosca per l’Unità a partire dagli anni ’80, dove racconto per conto del quotidiano comunista la graduale dissoluzione dell’Unione Sovietica e la fine della guerra fredda.

Negli ultimi anni si era fatto conoscere per le sue posizioni contro la globalizzazione, attirandosi spesso accuse di cospirazionismo.

Morto a 79 anni Giulietto Chiesa

Nato ad Acqui Terme nel 1940, Giulietto Chiesa divenne vice presidente dell’Unione Goliardica Italiana dal 1967 al 1968, per poi in seguito ricoprire il ruolo di dirigente della Federazione di Genova del Partito Comunista Italiano dal 1970 al 1979, venendo anche eletto al consiglio provinciale del capoluogo ligure.

La sua carriera nel giornalismo inizia nel 1980, quando l’organo del Pci l’Unità lo manda come corrispondente in Unione Sovietica per seguire le Olimpiadi di Mosca di quell’anno.

Noto conoscitore del mondo est europeo, negli anni successivi Chiesa scrisse anche per La Stampa e per Il Manifesto, approdando negli ultimi tempi anche su Il Fatto Quotidiano dove teneva un blog spesso criticato per le sue prese di posizione sugli attentati terroristici in Europa spesso definite complottiste.

Negli anni 2000 Chiesa ritornò a fare politica attiva, venendo eletto parlamentare europeo nel 2004 per la liste elettorale Di Pietro – Occhetto, società civile e in seguito candidandosi senza successo in Lettonia con il partito Per i diritti umani in una Lettonia unita, movimento politico che tutela gli interessi della minoranza russa nella nazione baltica. Per le elezioni politiche del 2018, Chiesa fondò assieme al magistrato Antonio Ingroia il partito denominato La Mossa del Cavallo, guadagnando però soltanto lo 0,02% dei voti a livello nazionale.

L’annuncio di Vauro

A darne per primo l’annuncio della morte è stato il vignettista satirico Vauro Senesi, che sui suoi account social ha scritto un toccante messaggio i ricordo del giornalista scomparso: “Giulietto Chiesa è morto. Non riesco ancora a salutarlo. Ricordo i suoi occhi lucidi di lacrime, a Kabul, davanti ad un bambino ferito dallo scoppio di una mina. È morto un uomo ancora capace di piangere per l’orrore della guerra. I suoi occhi sono un po’ anche i miei”.

Contents.media
Ultima ora