×

Fase 2, quando potranno riaprire le palestre?

In molti si chiedono quando potranno riaprire le palestre: si pensava a settembre ma Spadafora combatte la fine di maggio.

fase 2 quando riaprire palestre

Dal 4 maggio alcune delle misure di contenimento fin qui adottate per fronteggiare l’emergenza coronavirus verranno allentate, dando così il via alla Fase 2. Alcuni settori potranno riprendere la loro attività, seppur nei limiti previsti dalle norme di sicurezza, mentre altri come bar, ristoranti e centri estetici dovranno aspettare ancora diverse settimane prima di tornare a lavorare.

Capitolo a parte poi per lo sport, dal 4 maggio si potrà tornare a correre all’aperto anche lontano da casa, ma pur sempre in solitudine, mentre ancora poco si sa sugli sport al chiuso. Quando potranno, ad esempio, riaprire le palestre?

Quando potranno riaprire palestre?

Il ministro dello Sport, Vincenzo Spadafora, ha dato in tal senso un’indicazione durante la sua intervista ad Omnibus su La7: “Stiamo lavorando ad un protocollo per la riapertura delle palestre, dei centri danza e di tutti i centri sportivi del territorio, lo sottoporremo quanto prima al Comitato tecnico-scientifico, perchè a maggio vorrei tanto che riaprissero in sicurezza anche questi altri centri, insieme ovviamente a tutti gli sport di squadra, al calcio e a tutti gli altri”.

Dunque probabile la riapertura per la fine di maggio, un bel passo in avanti visto che in un primo momento sembrava che le palestre non sarebbero potute ripartire prima del periodo di tempo compreso tra giugno e settembre.

Le parole del ministro dello Sport Spadafora

Spadafora ha precisato che “gradualmente dobbiamo consentire a tutti di tornare all’attività e le strutture più piccole, che magari non avranno le risorse per potersi mettere in regola per tutte le misure sanitarie dovranno essere aiutate da un fondo che io sto creando nel decreto di aprile che nei prossimi giorni ci auguriamo di approvare nel consiglio dei Ministri”. Inoltre, “tutti vogliono tornare a fare sport e non soltanto gli atleti di rilevanza nazionale: ci arriveremo un po’ alla volta, dobbiamo procedere per scaglioni. Spero che da qui a fine maggio, settimana dopo settimana, si possano riaprire tutti i settori in sicurezza”.

Fase 2 e le linee guida per le palestre

Malgrado il discorso del ministro, va sottolineato anche come la riapertura delle palestre implicherebbe una difficoltà oggettiva nel garantire le misure di sicurezza e distanziamento sociale. Il comitato tecnico scientifico, di cui si avvale il governo per la gestione dell’emergenza, ha tracciato la retta da seguire in palestre e piscine: poche persone negli spazi, con il rispetto della distanza di sicurezza e ingressi contingentati, con conseguente divieto delle attività e delle lezioni di gruppo, igienizzanti all’ingresso, pulizia costante di locali, attrezzi e spogliatoi. Da sciogliere, poi, ancora il nodo se si dovranno indossare mascherine e guanti monouso durante l’attività fisica.

Nato a Latina nel 1991, è laureato in Economia e Marketing. Dopo un Master al Sole24Ore ha collaborato con TGcom24, IlGiornaleOff e Radio Rock.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Riccardo Castrichini

Nato a Latina nel 1991, è laureato in Economia e Marketing. Dopo un Master al Sole24Ore ha collaborato con TGcom24, IlGiornaleOff e Radio Rock.

Leggi anche

Articoli Correlati

Contents.media
Ultima ora