×

Fase 2, le regole delle Marche per andare in spiaggia

Le Marche dettano le regole per andare al mare: dal 29 maggio si potrà andare in spiaggia, ma mantenendo il distanziamento sociale

spiaggia

L’estate sta arrivando e molti italiani stanno già pensando a se -e come- potranno fare le vacanze quest’anno. Con le rigide regole di distanziamento sociale imposte anche nella fase 2, farsi un bagno al mare potrebbe diventare un’impresa assai difficile.

Così è intervenuta la regione Marche per dettare delle regole di “buona condotta” per andare al mare.

Al mare sì, ma rispettando regole

Dal 29 maggio si potrà andare al mare.

Sì, ma come? L’estate 2020 sarà fatta di divieti e distanze da mantenere, che sia in spiaggia o al lavoro. Così la Regione Marche ha stilato una serie di regole precise da rispettare quando si va in spiaggia. E così, anche se saranno vietati i party in spiaggia e le partite a biliardino o ping-pong, gli italiani potranno godere di un’estate al mare.

Le regole della regione Marche

Prima regola: registrazione e orari per ingressi scagionati. Gli accessi dovranno avvenire in modo ordinato per prevenire gli assembramenti; il check-in, inoltre, dovrà avvenire online e per fasce orarie, in modo da renderlo il più spedito possibile. 2. Bisognerà evitare l’uso di banconote, preferendo carte di credito e debito per i pagamenti. 3. Importantissime le distanze, fissate a 5 metri tra le file e a 4,50 tra gli ombrelloni. 4. Questa regola non farà felici i bambini: saranno rigorosamente vietate le attività ludico sportive come beach volley, calcetto, bocce, ping-pong, biliardino, aree gioco per bambini, vasche idromassaggio e piscine che non consentono il prescritto distanziamento sociale. 5. Le distanze dovranno essere mantenute anche dentro l’acqua, i bagnini vigileranno dalla riva. 6. Inoltre sarà obbligatoria la santificazione giornaliera, con detergenti e prodotti a base di cloro. 7. Le distanze di sicurezza dovranno essere mantenute anche in bagni e docce; importante lavare spesso ad alte temperature i teli da mare. 8. Sono vietate tutte le attività d’animazione, dalle feste ai balli di gruppo. 9. Inoltre, vigerà un divieto assoluto di scambiarsi lettini, sedie e ogni altra attrezzatura. 10. Saranno indicati, nelle spiagge, dei percorsi dedicati, in modo da mantenere sempre il distanziamento sociale. 11. I Comuni delle Marche emetteranno ordinanze di divieto di accesso alle spiagge nelle ore notturne per ragioni di sicurezza e pubblica incolumità dalle ore 23 fino alle 6. 12. I bar e ristoranti nelle spiagge dovranno seguire le indicazioni fornite per la propria categoria. 13. I genitori dovranno controllare i loro figli più piccoli, per evitare che questi vengano a contatto con la sabbia e portino le mani alla bocca.

Nata a Voghera, il 08/09/1996, è laureata in Comunicazione, Innovazione e Multimedialità (CIM) presso l’Università di Pavia. Collabora con Gilt Magazine e ha lavorato presso SkyTG24.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Alessandra Tropiano

Nata a Voghera, il 08/09/1996, è laureata in Comunicazione, Innovazione e Multimedialità (CIM) presso l’Università di Pavia. Collabora con Gilt Magazine e ha lavorato presso SkyTG24.

Leggi anche

Articoli Correlati

Contents.media
Ultima ora