×

Muore per coronavirus a Bologna, giovane le prosciuga il conto

Le autorità hanno scoperto che dopo il decesso di un'anziana per coronavirus a Bologna una 31enne aveva agito indisturbata.

coronavirus bologna carabinieri

Il conto corrente di un’anziana deceduta a Bologna a causa del coronavirus è stato prosciugato da una 31enne. La scoperta è stata fatta dai carabinieri ad Anzola Emilia, nel Bolognese. Secondo le forze dell’ordine l’obiettivo della 31enne, che conosceva l’anziana e per la quale faceva delle commissioni, era quello di saldare un debito di 10mila euro.

Al momento la giovane è indagata per frode informatica, accesso abusivo a sistema informatico e indebito utilizzo di carta di pagamento.

Coronavirus, l’anziana deceduta a Bologna

Stando a quanto accertato fino a questo momento dalle autorità l’anziana deceduta aveva 71 anni ed è mancata all’ospedale Maggiore di Bologna.

Qui a Bologna trovavano ricoverati anche diversi familiari della 71enne che erano risultati positivi al coronavirus. Grazie alla fiducia che aveva con la vittima la 31enne era riuscita a mettere le mani sul bancomat e sul codice pin dell’anziana. In pia sapeva di poter effettuare prelievi e non solo praticamente indisturbata per l’assenza di gran parte dei parenti.

Bonifici e prelievi di contante

La 31enne secondo i carabinieri avrebbe effettuato ben due bonifici per via telematica e poi avrebbe prelevato 500 euro in contanti da un bancomat.

Proprio quest’ultima operazione è costata cara alla giovane che è stata catturata dagli occhi elettronici delle videocamere di sorveglianza della banca. Scattate le indagini, i carabinieri hanno perquisito anche l’abitazione della 31enne dov’è stato rinvenuto il bancomat e la documentazione per effettuare le operazioni finanziarie in maniera telematica.

La genesi dell’inchiesta

L’inchiesta è partita dalla denuncia del figlio della vittima che voleva chiudere il conto corrente dopo la morte della madre per coronavirus a Bologna. Una parte dei fondi sottratti sono stati recuperati ed al momento sono a disposizione dell’autorità giudiziaria, in attesa di essere restituito ai parenti della vittima.

Laureato in Scienze della Comunicazione, ha conseguito un Master in Ufficio Stampa, Digital Pr e Influencer Marketing per la Cultura. Ha lavorato per Il Mattino e il Gazzettino vesuviano. Attualmente collabora con Notizie.it, iGv Network, Antimafia Duemila e Media Duemila.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Francesco Ferrigno

Laureato in Scienze della Comunicazione, ha conseguito un Master in Ufficio Stampa, Digital Pr e Influencer Marketing per la Cultura. Ha lavorato per Il Mattino e il Gazzettino vesuviano. Attualmente collabora con Notizie.it, iGv Network, Antimafia Duemila e Media Duemila.

Leggi anche

Articoli Correlati

Contents.media
Ultima ora