×

Fase 2, in quante persone si può andare in moto?

Durante la fase 2 da coronavirus si può andare in moto? E se sì, in quante persone possono salire a bordo? Tutte le novità sulle due ruote.

si-puo-andare-moto
Fase 2: si può andare in moto? E in quante persone?

Gli appassionati del mondo delle moto possono ‘esultare’: durante la fase 2 da coronavirus è possibile andare in moto. Ma attenzione, la vita dei centauri non sarà più come prima. Almeno finché non ci sarà un ritorno alla quotidianità che avverrà, molto probabilmente, solo con il vaccino.

Il Dpcm del 26 aprile ha coinvolto anche le moto. Questo veicolo non è mai stato proibito, ma subordinato alle motivazioni di spostamento – esigenze di lavoro, salute, necessità – fino a domenica 3 maggio si poteva usare rigorosamente da soli, per evitare qualsiasi contatto. Ecco, questa è l’unica indicazione riguardante la moto che è cambiata con la fase 2. Ora si può andare anche in due, purché conviventi. Quindi si può portare un coniuge, un compagno o un figlio, a patto che si viva insieme.

Si può andare in moto?

Dunque, la risposta sul poter andare in moto durante la fase 2 da Coronavirus è positiva. Sarà possibile viaggiare in due persone a patto che entrambi siano conviventi.

L’uso di moto e scooter segue le stesse norme previste per l’auto. L’unica altra differenza riguarda l’uso della mascherina: se si indossa il casco integrale non serve, con il jet invece sì. È bene ricordare che cosa succede se si viaggia senza i comprovati motivi che vanno riportati nell’autocertificazione: non ci sono sequestro o denuncia penale ma una multa da 533 a 4.000 euro.

La fase 2, in merito agli spostamenti, prevede maggiori motivazioni: intanto con la riapertura di molte attività lavorative, la motivazione di recarsi al lavoro diventerà ancora più comune e poi c’è la novità della visita ai congiunti purché si trovino nella stessa Regione.

Nato a Reggio Calabria il 13 maggio del '93 con due passioni: lo sport e il giornalismo. Laureato in Comunicazione Pubblica e di Impresa a La Statale di Milano, ha ricoperto il ruolo di content editor per testate giornalistiche generaliste e a indirizzo sportivo del network Tmw. Ha ricoperto il ruolo di social media per le pagine di UrbanPost e LuxGallery. Appassionato di cinema e moda, ha preso parte alla Mostra del Cinema di Venezia 2016 e al Pitti Uomo edizioni 2017 e 2018. In ambito politico, ha seguito la campagna elettorale del Referendum 2016 grazie al soggiorno presso la città di Firenze


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Antonino Paviglianiti

Nato a Reggio Calabria il 13 maggio del '93 con due passioni: lo sport e il giornalismo. Laureato in Comunicazione Pubblica e di Impresa a La Statale di Milano, ha ricoperto il ruolo di content editor per testate giornalistiche generaliste e a indirizzo sportivo del network Tmw. Ha ricoperto il ruolo di social media per le pagine di UrbanPost e LuxGallery. Appassionato di cinema e moda, ha preso parte alla Mostra del Cinema di Venezia 2016 e al Pitti Uomo edizioni 2017 e 2018. In ambito politico, ha seguito la campagna elettorale del Referendum 2016 grazie al soggiorno presso la città di Firenze

Leggi anche

Articoli Correlati

Contents.media
Ultima ora