×

Violenza domestica, prende a calci e pugni la fidanzata incinta

Un vero atto di coraggio da parte della donna che così ha potuto salvare se stessa e il suo bambino, dopo anni di soprusi e violenza.

violenza domestica calci incinta 1 768x402
violenza domestica calci incinta

Ennesimo caso di violenza domestica in Italia, questa volta nella provincia di Roma, dove una 29enne incinta di Borgotrecase è stata presa a calci e pugni in pancia dal suo ragazzo. La donna ha chiamato il 112 che ha arrestato l’uomo, davanti agli occhi increduli degli amici presenti che avrebbero smentito i fatti accaduti per coprire il colpevole.

Violenza domestica, calci alla compagna incinta

Ogni giorno che passa aumentano i casi di violenza domestica in Italia: questa volta la notizia arriva da Borgotrecase, dove una donna incinta è stata picchiata e presi a calci in pancia dal fidanzato 29enne.

La donna, stanca delle angherie subite e per paura di perdere il bambino, ha chiamato gli agenti del 112 che una volta giunti sul posto hanno arrestato l’uomo. In casa, oltre alla coppia, erano presenti altre persone che però avrebbero smentito la versione della donna: “Non c’è stata nessuna lite, non è accaduto nulla” hanno dichiarato falsamente, come poi hanno confermato i lividi ben visibili sul volto della donna.

L’arresto del compagno

La donna ha poi testimoniato il comportamento recidivo dell’uomo, che da tempo la picchiava, spesso obnubilato dall’alcool e dalla droga. Questa volta la donna però ha avuto il coraggio di denunciare l’uomo dopo gli ennesimi soprusi, preoccupata per una possibile perdita del feto.

Il 29enne ha alle spalle ha numerosi precedenti, è stato arrestato e portato in carcere a Regina Coeli. La ragazza è stata portata in ospedale: ha riportato contusioni multiple a causa delle percosse.

Ha denunciato l’ex compagno ed è stata collocata in una struttura protetta. Ma lui non saprà mai dov’è.

Contents.media
Ultima ora