×

Fase 2, per andare in vacanza servirà il certificato sierologico?

Le vacanze in fase 2 si potranno fare, lo ha ammesso Giuseppe Conte. Ma per spostarsi, probabilmente, bisognerà aver fatto il test sierologico.

fase-2-vacanze-test-sierologico
Coronavirus, test sierologico per andare in vacanza?

Le vacanze durante la fase 2 da Coronavirus saranno possibili, ma con test sierologico. Le Regioni, specie quelle meno colpite – come ad esempio Sicilia, Calabria e Sardegna – scalpitano per capire come potranno riaprire i propri confini, in totale sicurezza, ai turisti.

Anche perché si tratta di aree di territorio ove è il turismo a essere il volano economico. Per questo i Governatori di queste Regioni sono pronti ad avanzare concrete proposte alla task force guidata da Vittorio Colao. Quali sono le idee al momento? In attesa di conferme, Giuseppe Conte ha già dichiarato che le vacanze in Italia ci saranno e che non sarà un’estate in quarantena. Ma come fare per evitare il diffondersi del contagio?

Fase 2, test sierologico e vacanze

Durante la fase 2 per andare in vacanza bisognerà munirsi di certificato sierologico? È questa l’idea di molte Regioni. Sebbene al momento, a livello statale, l’unico strumento idoneo a confermare l’assenza di positività da Coronavirus risulta essere il tampone rino-faringeo, c’è chi vorrebbe chiedere ai turisti di sottoporsi a test sierologico. Come funzionerebbe? Un’idea sarebbe quella di far sottoporre a esame il turista una settimana prima della vacanza.

Una volta avuto il risultato, se negativo potrà partire; in caso di esito positivo, invece, dovrà sottoporsi a tampone e attendere l’eventuale conferma. L’idea è stata avanzata da Solinas, governatore della Sardegna.

Inoltre, in attesa di avere notizie certe sull’app Immuni – ancora non rilasciata dal Governo e in arrivo probabilmente a fine maggio – Regioni come Veneto e la Sardegna stanno correndo ai ripari. Zaia e Solinas, infatti, sono pronti a dare mandato per realizzare app locali di contact-tracing: per entrare nel territorio regionale bisognerà scaricare queste applicazioni sul proprio smartphone.

Nato a Reggio Calabria il 13 maggio del '93 con due passioni: lo sport e il giornalismo. Laureato in Comunicazione Pubblica e di Impresa a La Statale di Milano, ha ricoperto il ruolo di content editor per testate giornalistiche generaliste e a indirizzo sportivo del network Tmw. Ha ricoperto il ruolo di social media per le pagine di UrbanPost e LuxGallery. Appassionato di cinema e moda, ha preso parte alla Mostra del Cinema di Venezia 2016 e al Pitti Uomo edizioni 2017 e 2018. In ambito politico, ha seguito la campagna elettorale del Referendum 2016 grazie al soggiorno presso la città di Firenze


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Antonino Paviglianiti

Nato a Reggio Calabria il 13 maggio del '93 con due passioni: lo sport e il giornalismo. Laureato in Comunicazione Pubblica e di Impresa a La Statale di Milano, ha ricoperto il ruolo di content editor per testate giornalistiche generaliste e a indirizzo sportivo del network Tmw. Ha ricoperto il ruolo di social media per le pagine di UrbanPost e LuxGallery. Appassionato di cinema e moda, ha preso parte alla Mostra del Cinema di Venezia 2016 e al Pitti Uomo edizioni 2017 e 2018. In ambito politico, ha seguito la campagna elettorale del Referendum 2016 grazie al soggiorno presso la città di Firenze

Leggi anche

Articoli Correlati

Contents.media
Ultima ora