×

Coronavirus, nuovo focolaio all’ospedale di Budrio

Condividi su Facebook

Coronavirus, nuovo focolaio all'ospedale di Budrio. 48 contagi, di cui 16 operatori e 28 pazienti. Ma l'Ausl assicura: "Sotto controllo"

coronavirus-ospedale

Nonostante l’emergenza coronavirus si stia pian piano attenuando, l’allerta è ancora alta. In particolare per i nuovi focolai, che potrebbero far innalzare di nuovo il numero dei contagi. Proprio a Budrio, in provincia di Bologna, è scoppiato un nuovo focolaio: si contano 48 contagi.

Nuovo focolaio in ospedale

Nuovo focolaio di Covid-19 nel bolognese: siamo all’ospedale di Budrio, nel reparto di Medicina e Lungodegenza. Dopo i tamponi eseguiti a tappeto nei giorni scorsi, il quadro è chiaro: ci sono 48 persone contagiate, di cui 28 pazienti, 16 operatori sanitari e 4 visitatori.

I controlli sono scattati dopo la positività trovata in un paziente dell’ospedale, ricoverato per patologie non correlate al coronavirus ma che, nel corso della degenza, ne ha presentato i sintomi. Ma l’Ausl di Bologna assicura: “La direzione dell’ospedale ha immediatamente attivato le misure organizzative appropriate per isolare il focolaio“. Gli operatori sanitari positivi sono stati allontanati dal lavoro, mentre i pazienti positivi sono stati trasferiti nei reparti covid dell’ospedale di Bentivoglio e Villa Erbosa.


Ausl: “Focolaio sotto controllo”

È scattato l’isolamento dei reparti dell’ospedale, non appena i tamponi hanno dato risultato positivo: il reparto di Medicina è stato sanificato e sono in corso i lavori per quello di Lungodegenza.

E l’Ausl assicura: “La struttura non ha mai avuto carenze di dispositivi di protezione individuale. Proprio in questa fase 2 di uscita dall’emergenza e di ripresa delle attività sanitarie, deve essere posta la massima attenzione da parte di tutte le persone che per necessità di salute, relazione sociale e di lavoro frequentano tutti i giorni gli ospedali -continua l’Ausl-. Una caduta di tensione, anche se minima, nei confronti delle misure di protezione dal contagio, che si sono mostrate così efficaci per uscire dall’emergenza, può condurre infatti all’insorgenza di nuovi focolai come quello oggi in via di spegnimento all’ospedale di Budrio”.

Nata a Voghera, il 08/09/1996, è laureata in Comunicazione, Innovazione e Multimedialità (CIM) presso l’Università di Pavia. Collabora con Gilt Magazine e ha lavorato presso SkyTG24.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:
Alessandra Tropiano

Nata a Voghera, il 08/09/1996, è laureata in Comunicazione, Innovazione e Multimedialità (CIM) presso l’Università di Pavia. Collabora con Gilt Magazine e ha lavorato presso SkyTG24.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.