×

Silvia Romano ringrazia i musulmani d’Italia: “Allah vi benedica”

Silvia Romano ringrazia i musulmani d'Italia per la solidarietà dimostratale: "Ciao fratelli! A presto in sha Aallah".

silvia-romano-assessore

A un giorno dalla rottura del silenzio con un post su Facebook rivolto agli amici, Silvia Romano torna a parlare, anzi, scrivere sui social, questa volta per ringraziare i musulmani d’Italia per la solidarietà che le hanno dimostrato dal momento del suo ritorno a casa.

Assalamualaikum wa rahmatullahi, a tutti voi che Allah vi benedica per tutto questo affetto che mi state dimostrando. Grazie a Dio, grazie grazie! È bellissimo questo video, è un’emozione grande. Ciao fratelli! A presto in sha Aallah!” si legge in un commento della giovane cooperante sotto un video pubblicato sulla pagina La Luce News.

Nelle stesse ore, il prefetto di Milano ha disposto l’innalzamento del livello di guardia a protezione della ragazza, che sarà sotto vigilanza 24 ore su 24.

commento silvia romano

Silvia Romano: “Grazie ai musulmani”

Uomini e donne, privati cittadini ed esponenti del mondo politico, ma anche personaggi dello spettacolo ed esperti di mondo islamico: dagli attacchi di tutti loro Silvia Romano si è dovuta difendere dal momento in cui ha toccato terra all’aeroporto di Ciampino, coperta da un abito tradizionale somalo che ha immediatamente attirato l’attenzione, e le critiche, di molti.

A difenderla, oltre alla famiglia e alle persone care, si sono mossi i membri della comunità musulmana italiana, che le hanno fatto sentire tutta la propria vicinanza attraverso un video pubblicato su Facebook.

“La giovane cooperante Silvia Romano è tornata domenica in Italia dopo aver vissuto la drammatica esperienza del sequestro in Somalia per 18 mesi per mano del gruppo estremista armato Al Shabaab” si legge sulla pagina di La Luce News. “Il suo ritorno all’Islam le ha attirato non solo critiche ma veri e propri attacchi carichi d’odio e violenza, escalation che ha portato a minacce e ad un inquietante episodio di aggressione nei suoi confronti. I musulmani italiani hanno voluto perciò testimoniare a Silvia tutto il loro affetto, tutta la loro vicinanza e solidarietà con questo video”.

Una mano tesa, in mezzo a tanto odio e a tante polemiche, a cui Silvia ha voluto rispondere personalmente, nonostante – proprio a causa delle troppe minacce ricevute – pochi giorni prima avesse deciso di limitare la propria visibilità social ai soli amici e conoscenti.

Giornalista pubblicista classe 1994, nata in provincia di Monza e Brianza, è laureata magistrale in "Lettere moderne" presso l’Università degli Studi di Milano. Ha scritto per la rivista Viaggiare con gusto.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Lisa Pendezza

Giornalista pubblicista classe 1994, nata in provincia di Monza e Brianza, è laureata magistrale in "Lettere moderne" presso l’Università degli Studi di Milano. Ha scritto per la rivista Viaggiare con gusto.

Leggi anche

Contents.media
Ultima ora