×

Per Silvia Romano scatta la vigilanza 24 ore su 24

Lo ha disposto il Prefetto di Milano: sotto casa di Silvia Romano ci sarà sempre una pattuglia presente, 24 ore su 24.

silvia-romano-vigilanza
Silvia Romano, disposta vigilanza

Silvia Romano dovrà convivere con la vigilanza speciale. Almeno, al momento è così. Lo ha deciso la prefettura di Milano dopo i recenti fatti di cronaca che hanno coinvolto la cooperante milanese liberata da diciotto mesi di prigionia lo scorso 9 maggio.

Per la giovane, infatti, non solo insulti e minacce sui social network, ma anche gesti eclatanti. Al Casoretto, nella giornata di mercoledì, sono stati lanciati cocci di bottiglie di vetro contro l’appartamento di Silvia Romano. Inoltre, come riportato dallo zio della cooperante, c’è stata anche gente che ha provato a entrare nel condominio dove abita la famiglia della giovane. Insomma, tanti piccoli segnali che preoccupano la prefettura di Milano.

Silvia Romano: scatta la vigilanza

La prefettura di Milano, infatti, ha scelto di innalzare il livello di guardia nei confronti della giovane cooperante dopo quanto avvenuto nei giorni scorsi. Così, è stata stabilita una misura di Vigilanza generica radiocontrollata.

Si tratta del primo passaggio delle misure di protezione personali. Successivamente ci sarà la tutela e, infine, se la situazione non dovesse placarsi, toccherà la scorta per Silvia Romano. Da venerdì 15 maggio, dunque, polizia e carabinieri vigileranno la casa dove la giovane vive con la madre e la sorella per l’intero periodo di quarantena al quale è obbligata la cooperante milanese.

Continuano le indagini sugli insulti e le minacce rivolti via social a Silvia Romano che hanno portato all’apertura di un fascicolo d’inchiesta in Procura. Al momento non ci sono iscrizioni nel registro degli indagati, mentre si sta valutando se aggiungere l’aggravante di istigazione all’odio razziale. Molti degli insulti infatti, tutti provenienti da account fake così come spiegato dal capo dell’Antiterrorismo Alberto Nobili, sono a sfondo razzista.

Nato a Reggio Calabria il 13 maggio del '93 con due passioni: lo sport e il giornalismo. Laureato in Comunicazione Pubblica e di Impresa a La Statale di Milano, ha ricoperto il ruolo di content editor per testate giornalistiche generaliste e a indirizzo sportivo del network Tmw. Ha ricoperto il ruolo di social media per le pagine di UrbanPost e LuxGallery. Appassionato di cinema e moda, ha preso parte alla Mostra del Cinema di Venezia 2016 e al Pitti Uomo edizioni 2017 e 2018. In ambito politico, ha seguito la campagna elettorale del Referendum 2016 grazie al soggiorno presso la città di Firenze


Contatti:
2 Commenti
più vecchi
più recenti
Inline Feedbacks
View all comments
Fiorenza
15 Maggio 2020 11:38

Silvia Romano, sono contenta tu sia tornata in Italia, per te e per i tuoi cari, ma vederti scendere dall’aereo con quegli abiti, è stato , per me, un vero shock. Vita lunga e felice, spero in Italia.

dellelmodiscipio
15 Maggio 2020 13:26
Risponde a  Fiorenza

Più choccante, Fiorenza, di un articolo di un inviato speciale del Giornale, quegli articoli che vanno col nome “INSIDE OVER” privi della possibilità di commentare, scritti da eroi del giornalismo che stanno sul posto a vedere e descrivere e valutare i fatti al massimo dalle finestre degli alberghi nei paesi “caldi” ove si scontrano governi allineati con gli interessi della NATO (natisti) con popolazioni “canaglie”.
Istruendo l’ignaro popolo italiano sui misfatti e le perfidie di quei fanatici nemici della Civiltà Occidentale regno del Bene Universale.


Contatti:
Antonino Paviglianiti

Nato a Reggio Calabria il 13 maggio del '93 con due passioni: lo sport e il giornalismo. Laureato in Comunicazione Pubblica e di Impresa a La Statale di Milano, ha ricoperto il ruolo di content editor per testate giornalistiche generaliste e a indirizzo sportivo del network Tmw. Ha ricoperto il ruolo di social media per le pagine di UrbanPost e LuxGallery. Appassionato di cinema e moda, ha preso parte alla Mostra del Cinema di Venezia 2016 e al Pitti Uomo edizioni 2017 e 2018. In ambito politico, ha seguito la campagna elettorale del Referendum 2016 grazie al soggiorno presso la città di Firenze

Leggi anche

Contents.media
Ultima ora