> > Turismo in crisi ma con il Decreto Rilancio stanziati solo 4 miliardi

Turismo in crisi ma con il Decreto Rilancio stanziati solo 4 miliardi

turismo-decreto-rilancio

Crisi nera per il turismo in Italia, ma nonostante ciò nel Decreto Rilancio vengono stanziati solo 4 miliardi.

Il turismo è in crisi nera, ma con il Decreto Rilancio sono stanziati solo 4 miliardi di euro come fondi a sostegno dell’imprenditoria del settore. Una cifra irrisoria se confrontata a quanto fatto dai dirimpettai francesi: il Governo di Macron, infatti, a sostegno del settore turistico ha stanziato ben 18 miliardi. I ministri transalpini hanno presentato un piano da 18 miliardi di euro a sostegno del settore turistico: le mete scelte per le ferie dei francesi dovranno essere all’interno dei confini nazionali, come ha spiegato il premier Eduard Philippe, ricordando che il turismo in Francia vale il 7% del Pil e occupa due milioni di persone.

Turismo, cosa prevede il Decreto Rilancio

Fondo per il turismo pari a 4 miliardi nel Decreto Rilancio. Per esempio, secondo quanto previsto dall’art. 185, 50 milioni sono stanziati: “Al fine di sostenere il settore turistico mediante operazioni di mercato, è istituito nello stato di previsione del Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo un fondo con una dotazione di 50 milioni di euro per l’anno 2020”.

Spazio anche al bonus vacanze (art. 183): “tax credit fino a un massimo di 500 euro per ogni famiglia con ISEE al di sotto di 40.000 euro da spendere per le proprie vacanze in Italia nel 2020”. L’art. 89 invece prevede un bonus da 1000 euro per i lavoratori stagionali.

Con il Decreto Rilancio questo bonus può essere speso presso tutte le strutture ricettive (con codice Ateco 55), come alberghi o campeggi.

Per famiglie da 3 persone in su il bonus è di 500 euro, 300 se si è in due, 150 se si viaggia da soli. Il contributo si potrà spendere dal 1 luglio al 31 dicembre 2020, per l’80% dell’importo come sconto sul corrispettivo dovuto alla struttura e per il restante 20% come detrazione d’imposta sul reddito. Inoltre, con il Decreto Rilancio è stato istituito un fondo da 25 milioni per sostenere le agenzie di viaggio e i tour operator che hanno subito perdite, mentre le imprese e gli operatori turistici, con un fatturato fino a 5 milioni di euro, riceveranno un contributo a fondo perduto per il 2020 per un importo proporzionale alla riduzione del fatturato tra aprile 2019 e aprile 2020.