×

Uccide il cane a coltellate e gli dà fuoco: arrestato 44enne di Rivoli

"Mi ha morso": così avrebbe giustificato l'efferato gesto il 44enne che, dopo aver ucciso il cane, ha tentato di dargli fuoco.

cane ucciso fuoco rivoli
cane ucciso fuoco rivoli

Nella mattinata di lunedì 18 maggio un uomo di 44 anni è stato fermato e arrestato dalla polizia di Rivoli per aver ucciso a coltellate il suo cane per poi tentare di dargli fuoco. La giustificazione del padrone: “Mi ha morso“.

Uccide il cane e gli dà fuoco

Un uomo di 44 anni lunedì 18 maggio è stato arrestato dai carabinieri stazione di Rivoli (Torino) per aver ucciso a coltellate il suo cane e provato poi a dargli fuoco all’esterno dell’abitazione.

L’uomo è stato fermato anche per resistenza a pubblico ufficiale e porto d’arma bianca.

Secondo quanto ricostruito dai militari arrivati sul posto in seguito alle lamentele di alcuni vicini registrate intorno alle 7, l’uomo dopo esser stato morso dal cane, lo avrebbe ucciso inferendogli numerose coltellate e, una volta portato all’esterno dell’abitazione, avrebbe tentato di dargli fuoco con alcool etilico e un accendino, prima di esser fermato dai militari.

L’intervento dei carabinieri

I militari del capitano Giovanni Piscopo sono accorsi sul luogo dell’efferato gesto, rimanendo attoniti di fronte alla scena cruenta che si mostrava davanti ai loro occhi.

Sul luogo del delitto sono stati ritrovati sia l’accendino che la boccetta dell’alcool con la quale il 44enne aveva tentato di dar fuoco al cane. I resti del cane sono stati portati via dal servizio veterinario dell’Asl To3.

Non sono rari i casi di maltrattamenti di animali che si registrano lungo tutta la penisola. Un anno prima dei fatti di Rivoli un anziano di Siracusa era stato fermato dalla polizia per aver legato il proprio cane al motorino e averlo trascinato per le strade della città.

Di Bergamo, laureato in Scienze Umanistiche per la Comunicazione e con l'ambizione di diventare giornalista. Lo sport è la mia passione, perché l'Atalanta è un mio pezzo di cuore. Divoro libri, onnivoro musicale, ma ffino ad un certo limite. Ascoltare gli altri è un piacere, scrivere lo è ancor di più.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Marco Alborghetti

Di Bergamo, laureato in Scienze Umanistiche per la Comunicazione e con l'ambizione di diventare giornalista. Lo sport è la mia passione, perché l'Atalanta è un mio pezzo di cuore. Divoro libri, onnivoro musicale, ma ffino ad un certo limite. Ascoltare gli altri è un piacere, scrivere lo è ancor di più.

Leggi anche

Contents.media
Ultima ora