×

L’omicidio di Marcello Pisa è legato agli ambienti della droga?

Condividi su Facebook

Marcello Pisa, 52 anni, è stato colpito a sprangate e nascosto in un carrello della spesa.

omicidio-marcello-pisa
Omicidio Marcello Pisa: gli aggiornamenti

Sull’omicidio di Marcello Pisa gli inquirenti avrebbero individuato una pista sulla quale focalizzare la propria attenzione: lo spaccio di droga. L’uomo, 52 anni, è stato trovato morto all’interno di un carrello della spesa nella giornata di giovedì 21 maggio. A Ceccano, provincia di Frosinone, Marcello Pisa era conosciuto. Disoccupato, con qualche precedente nel mondo della droga e delle sostanze stupefacenti, Pisa è stato letteralmente preso a sprangate fino a togliergli la vita.

Omicidio Marcello Pisa: gli aggiornamenti

Il corpo di Marcello Pisa è stato nascosto all’interno di un carrello della spesa e coperto con lenzuoli per nasconderlo alla vista dei passanti.

Ma due tecnici di un laboratorio di Ceccano, poco distante al Conad di via Giuseppe Di Vittorio, di fronte al quale è stato lasciato il carrello, lo hanno segnalato alle forze dell’ordine. I due, come riportano le cronache locali, uscendo dal loro luogo di lavoro hanno intravisto un braccio gocciolante sangue e hanno immediatamente dato l’allarme.



Il carrello ove è stato nascosto il corpo di Marcello Pisa non appartiene al circuito Conad. Ciò fa pensare agli inquirenti che l’omicidio sia avvenuto da un’altra parte e che successivamente – chi ha barbaramente ucciso Pisa – il corpo sia stato trasportato lì.

Magari per creare ‘confusione’ alle forze dell’ordine che stanno indagando sul brutale omicidio.

La pista principale, comunque, è quella dello spaccio di droga. Un ambiente in cui c’era stato anche Marcello Pisa in passato, avendo avuto qualche piccolo precedente penale. Sarà l’autopsia a confermare, invece, il motivo della morte di Marcello Pisa sebbene su questo fronte ci siano ben pochi dubbi: a ucciderlo è stato un colpo inferto alla nuca.

Nato a Reggio Calabria il 13 maggio del '93 con due passioni: lo sport e il giornalismo. Laureato in Comunicazione Pubblica e di Impresa a La Statale di Milano, ha ricoperto il ruolo di content editor per testate giornalistiche generaliste e a indirizzo sportivo del network Tmw. Ha ricoperto il ruolo di social media per le pagine di UrbanPost e LuxGallery. Appassionato di cinema e moda, ha preso parte alla Mostra del Cinema di Venezia 2016 e al Pitti Uomo edizioni 2017 e 2018. In ambito politico, ha seguito la campagna elettorale del Referendum 2016 grazie al soggiorno presso la città di Firenze


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:
Antonino Paviglianiti

Nato a Reggio Calabria il 13 maggio del '93 con due passioni: lo sport e il giornalismo. Laureato in Comunicazione Pubblica e di Impresa a La Statale di Milano, ha ricoperto il ruolo di content editor per testate giornalistiche generaliste e a indirizzo sportivo del network Tmw. Ha ricoperto il ruolo di social media per le pagine di UrbanPost e LuxGallery. Appassionato di cinema e moda, ha preso parte alla Mostra del Cinema di Venezia 2016 e al Pitti Uomo edizioni 2017 e 2018. In ambito politico, ha seguito la campagna elettorale del Referendum 2016 grazie al soggiorno presso la città di Firenze

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.