×

Coronavirus, dimesso il paziente arrivato a Roma da Bergamo

Quasi due mesi lontano dalla sua Bergamo per il coronavirus, ma ora il paziente di Roma potrà tornare a casa.

coronavirus paziente dimesso roma bergamo
coronavirus paziente dimesso roma bergamo

Dopo cinquanta giorni di ricovero, è stato dimesso dalla terapia intensiva Vincenzo, il paziente di Bergamo arrivato al Covid center del Campus Biomedico di Roma in seguito all’aggravarsi delle sue condizioni per via dell’infezione da coronavirus. Vincenzo tornerà presto con un elicottero nella sua Bergamo.

Coronavirus Roma, dimesso il paziente di Bergamo

Giungono ottime notizie dal Campus Biomedico di Roma in ottica coronavirus: la mattina del 24 maggio, infatti, dopo ben 50 giorni di terapia intensiva si è svegliato Vincenzo, il paziente che all’inizio dell’epidemia era arrivato da Bergamo in condizioni gravi per via dell’infezione da Covid, e che ora è stato pure dimesso.

È arrivato a Roma in condizioni disperate, le cure sembravano non avere effetto e continuava a peggiorare. La sua era una diagnosi infausta. Poi, si è svegliato. Vincenzo è il nostro Lazzaro“, così ha commentato la buona notizia il professore Felice Eugenio Agrò, direttore della terapia intensiva del Covid Center di Roma.

Dopo esser stato dimesso, per Vincenzo è previsto il ritorno a casa con un elicottero. A salutarlo, oltre allo staff medico che lo ha seguito nella sua malattia in questi mesi, ci sarà anche il Presidente della Regione Lazio Zingaretti.

Ritorno alla vita

Ho le gambe ancora un po’ deboli ma per il resto sto bene. Riesco a mangiare e respirare da solo e parlare, ero completamente afono, non potevo ingerire nulla e mi alimentavano con le flebo. Non riesco però ancora a deambulare“, queste sono le prime dichiarazioni di Vincenzo uan volta dimesso dall’ospedale.

All’inizio ha temuto di esser stato rapito, dopo aver visto i medici con le tute di protezione e ora passato il pericolo racconta con un sorriso questo aneddoto:”Ho offerto i soldi a una persona lì presente, le ho detto che se mi portava a casa le davo 100mila euro“.

Contents.media
Ultima ora