×

“Innamorato di lei”, le ceneri di Elena rapite da un necrofilo

A rapire le ceneri di Elena Aubry è stato un necrofilo con precedenti nello stesso ambito.

ceneri-elena-aubry
Ceneri Elena Aubry, rubate da un necrofilo innamorato di lei

Le ceneri di Elena Aubry sono state ritrovate due settimane dopo la loro scomparsa, denunciata dalla madre nella giornata di martedì 5 maggio. Gli inquirenti sono andati a colpo sicuro: un 49enne di Casal Bortone con precedenti nello stesso ambito.

I carabinieri, infatti, hanno trovato in casa foto non solo di Elena Aubry, ma anche di altre ragazze. L’uomo, dieci anni fa, è stato arrestato con la medesima accusa, essendo stato sorpreso a rubare foto di donne dai fornetti. Si tratta a tutti gli effetti di un necrofilo, ovvero una persona malata che prova attrazione per chi è morto. Come la povera Elena, la motociclista venticinquenne morta in un incidente stradale cadendo dalla sua Honda Hornet il 6 maggio del 2018 al chilometro 25 di via Ostiense a Roma.

Le ceneri di Elena Aubry rubate da un necrofilo

Dopo la denuncia della mamma di Elena Aubry, Graziella Viviano, i militari hanno raggiunto il sospettato presso la sua abitazione: all’interno hanno trovato l’urna verde con il sigillo.

L’uomo si è giustificato dicendo di amare Elena Aubry. “Nel compiere quest’azione il responsabile forse non ha pensato a quanto dolore avrebbe provocato alla famiglia di una giovane morta e già straziata dalla sua scomparsa, spero che ci rifletta” è stato il commento di Graziella, la mamma della giovane 25enne.

Adesso, dopo lo spavento, mamma Graziella ha deciso di non riportare le ceneri di Elena al cimitero di Verano ma di portarle a casa per stare con lei: “E sua sorella, il suo posto è qui con noi. Elena è la mia ‘bollicina di Champagne’, la chiamavo e continuo a chiamarla così, perché era frizzante e non stava mai ferma. Ora sento che mi voglia dire qualcosa, che non vuole stare più al cimitero, ma a casa sua. Resterà per sempre con me”.

Contents.media
Ultima ora