×

Esami online e problemi di connessione: le Università fanno chiarezza

Gli studenti dell'Università si preparano ad affrontare la sessione estiva, ma cosa succede se cade la connessione durante un esame online?

Università: esami online e problemi di connessione
Università: esami online e problemi di connessione

La didattica online comprende anche gli studenti universitari, che hanno proseguito le lezioni a distanza. Anche se gli atenei potevano aprire le porte a partire dall’inizio del mese, molti sono rimasti comunque chiusi. Per molte Università inizia a breve la sessione estiva e si avvicinano gli esami, che si svolgeranno online: la preoccupazione, quindi, non è solo quella di arrivare preparati all’esame, ma anche quello di non avere problemi di connessione.

Cosa succede se durante gli esami online cade la connessione? Ci sono diverse possibilità, per cui è sempre buona norma controllare cosa prevede il proprio ateneo.

Università: esami online e problemi di connessione

Con l’arrivo della sessione estiva, sono molti gli studenti universitari che si troveranno a dover sostenere i propri esami online. Per questo agli studenti è richiesto di avere un dispositivo personale, dotato di telecamera e auricolari con microfono incorporato, oltre che una buona connessione. Questi mesi di didattica a distanza hanno mostrato con evidenza i problemi del gap digitale tra le famiglie, che ha reso la didattica spesso non inclusiva, perché escludeva tutti coloro che non possiedono un computer in famiglia o non hanno una buona connessione.

Il rischio di questo divario potrà influenzare anche gli esami universitari. Cosa succede, infatti, se la connessione dovesse cadere durante un esame online? Ogni Università sta pensando a come comportarsi in caso di interruzione della connessione.

L’Università Tor vergata di Roma, in caso di problemi di connessione e inquadratura non idonea, annulla la prova, che quindi non risulterà valida. Sempre a Roma, L’Università La Sapienza comunica sul portale di ateneo che valuterà caso per caso se annullare o meno la prova. L’Università degli Studi di Firenze, invece, specifica che in caso di malfunzionamento durante un esame scritto, la prova verrà trasformata automaticamente in orale. Anche l’Università degli Studi di Milano si mostra comprensiva: se la perdita di connessione avviene durante un esame orale, il professore può richiamare immediatamente lo studente e continuare l’esame, cambiando domanda; per gli esami scritti, invece, se svolti con Moodle, si potrà continuare l’esame in tranquillità, perché la piattaforma registra le risposte già date.

Contents.media
Ultima ora