×

Primo trapianto di polmoni per salvare 18enne affetto da coronavirus

Condividi su Facebook

Grazie al trapianto dei polmoni, un 18enne affetto da coronavirus e in gravi condizioni è salvo. L'operazione si è svolta la Policlinico di Milano.

Trapianto di polmoni salva 18enne affetto da coronavirus
Trapianto di polmoni salva 18enne affetto da coronavirus

Un trapianto di polmoni su un paziente affetto di coronavirus gli salva la vita: succede al Policlinico di Milano, dove Francesco, 18enne, combatteva con il virus da due mesi ed era attaccato ad un respiratore. L’infezione polmonare aveva compromesso i suoi polmoni.

Così i medici hanno tentato un salto nel vuoto, essendo il primo trapianto di polmoni su paziente affetto da covid in Europa. L’operazione è riuscita e ora Francesco è fuori pericolo.

Coronavirus, trapianto di polmoni salva 18enne

Francesco aveva compiuto 18 anni da poco, quando ha contratto il coronavirus.

È stato ricoverato al San Raffaele di Milano, dove i suoi sintomi si sono aggravati nel giro di pochi giorni, tanto da richiedere il trasferimento in terapia intensiva. Il 18enne è rimasto attaccato a un polmone artificiale per due mesi. In questo lasso di tempo l’infezione polmonare ha compromesso i suoi organi. Per questo i medici hanno pensato a un trapianto di polmoni, un’operazione complicata in condizioni normali, e ancora di più in queste.

Dopo essersi accertati della guarigione di Francesco dal coronavirus, i medici del San Raffaele si sono subito mobilitati per cercare un donatore. Qui sono già incorsi in due problemi: la ricerca di polmoni adatti all’altezza di Francesco e la scarsità delle donazioni, dovute all’emergenza sanitaria. Per fortuna nell’arco di un paio di settimane riescono a trovare il donatore adatto e a procedere all’organizzazione dell’operazione.

Francesco viene trasferito al Policlinico di Milano, eccellenza per quanto riguarda la chirurgia dei trapianti.


Trapianto ai polmoni: l’operazione e il recupero

Il dottori Mario Nosotti, direttore della Scuola di specialità in chirurgia toracica dell’Università di Milano e dell’Unità operativa di chirurgia toracica del Policlinico, ha seguito tutte le fasi del processo.

Per prima cosa si è confrontato con un suo collega cinese, il professor Jing-Yu Chen, che aveva già svolto interventi simili prima di lui. In secondo luogo ha organizzato tre turni di chirurghi, anestesisti e infermieri per potersi dare il cambio durante l’operazione, che è durata in totale 10 ore.

Organizzare dei cambi è stato un passaggio fondamentale. Nonostante avessero accertato la negativizzazione del paziente, l’équipe medica ha comunque lavorato indossando i dispositivi di sicurezza individuale: doppi guanti, doppio camice, mascherina e casco ventilato. In queste condizioni la respirazione può diventare difficoltosa e ci si può stancare molto più facilmente, spiega il dottor Nosotti. Per questa ragione è importante avere un cambio per poter prendere una boccata d’aria.

L’operazione è andata a buon fine e adesso Francesco ha cominciato la fisioterapia. Il ragazzo infatti fatica ancora a tornare a respirare in maniera autonoma, per via dei lunghi mesi trascorsi attaccato al polmone artificiale. Ma il percorso adesso è tutto in discesa.

Nata in provincia di Monza, classe 1994, laureata in Editoria, Culture della Comunicazione e della Moda presso l'Università Statale di Milano. Precedentemente direttore di Vulcano Statale e collaboratore di Teatro.it. Adesso collabora con Notizie.it


Contatti:

3
Scrivi un commento

1000
3 Discussioni
0 Risposte alle discussioni
0 Follower
 
Commenti con più reazioni
Discussioni più accese
1 Commentatori
più recenti più vecchi
minacce per strda

azzurro che notizia

loschi davanti strada medico curante

sanat apuppera

berlus soggetti e simulazione di reato cell strada

la via della terra….


Contatti:
Sheila Khan

Nata in provincia di Monza, classe 1994, laureata in Editoria, Culture della Comunicazione e della Moda presso l'Università Statale di Milano. Precedentemente direttore di Vulcano Statale e collaboratore di Teatro.it. Adesso collabora con Notizie.it

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.