×

Salento, schiacciato da macchinario nel cantiere: muore a 34 anni

Condividi su Facebook

Un operaio di 34 anni è deceduto dopo essere rimasto schiacciato da un grosso macchinario.

incidente sul lavoro

Terribile tragedia sul lavoro, quella che ha avuto luogo nella mattinata di mercoledì 27 maggio a Lecce, dove Simone Martena, un operaio di 34 anni, è deceduto dopo essere rimasto schiacciato da un grosso macchinario nel cantiere.

Incidente sul lavoro

Simone Martena, dipendente di una ditta in subappalto che sta lavorando per la realizzazione di un tratto del gasdotto di interconnessione tra Tap e la rete italiana di trasporto del gas, si è spento all’età di 34 anni in seguito ad un terribile incidente sul lavoro.

In base ad una prima ricostruzione dei fatti sembra che l’’uomo, di professione saldatore, sia rimasto schiacciato da un macchinario utilizzato per la posa delle condutture del gas.

La tragedia ha avuto luogo a Pisignano, frazione del comune di Vernole, in provincia di Lecce, dove si stanno posando i grossi tubi di acciaio dal diametro di 1,40 metri che vengono poi saldati tra di loro per realizzare il gasdotto.

Il 34enne sarebbe stato quindi schiacciato dal macchinario ‘pipe welder’ che viene utilizzato per spostare i tronconi di tubi e posarli nel fossato precedentemente realizzato. Appena accortosi dell’accaduto, i colleghi hanno provveduto ad allertare immediatamente i soccorsi.

Sul posto, quindi, sono giunti i sanitari del 118 che purtroppo non hanno potuto fare nulla per salvare la vita dell’uomo, constatandone il decesso. Sul luogo dell’incedente sono in seguito intervenuti anche i carabinieri e gli ispettori dello Spesal.

Nel frattempo sono in corso le indagini per stabilire le dinamiche dell’incidente che hanno provocato la morte dell’operaio.

Scrivi un commento

1000

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.