×

Bambino prova l’esperimento di scienze a casa: gravemente ustionato

Un bambino di Torino è rimasto ustionato per il 60% del suo corpo per un esperimento di scienze finito male. Prognosi ancora riservata.

L'Ospedale Infantile Regina Margherita

Era tutto partito da un gioco scientifico, poi la tragedia. E così, per un bambino di 10 anni l’esperimento di scienze a casa si è rivelato un grave incidente, dopo che è rimasto ustionato per il 60% del suo corpo. Il dramma è avvenuto a Collegno, in provincia di Torino.

Ora il piccolo è ricoverato presso l’Ospedale Regina Margherita. La sua prognosi resta riservata.

Bambino ustionato per un esperimento di scienze: la ricostruzione

Il piccolo era in casa con la madre e aveva deciso di applicarsi in un esperimento di scienze.

A un certo punto, una forte fiammata gli ha procurato ustioni su tutto il corpo. La madre non ha potuto far nulla per evitare il peggio. Subito dopo l’accaduto, ha chiamato i soccorsi che hanno d’urgenza il bambino al Regina Margherita. La situazione è apparsa subito grave: i dottori hanno riscontrato ustioni su circa il 60% del suo corpicino. Le ustioni più gravi lo hanno colpito al volto e al torace.

L’équipe medica ha, così, optato per un doppio intervento in poco tempo. Non sono ancora note le cause precipue dell’incidente.

Ustioni gravi, bimbo di 13 mesi al Niguarda

È ancora in gravissime condizioni il piccolo di 13 mesi che nell’aprile scorso è stato ricoverato al Niguarda di Milano con gravissime ustioni su tutto il corpo. Il bambino era a casa a Cilavegna, in provincia di Pavia. Secondo la ricostruzione degli eventi, il piccolo si è rovesciato una pentola di acqua bollente sul corpo.

Perché venisse subito portato al Centro grandi ustionati di Milano, è stato necessario utilizzare l’elisoccorso.

Contents.media
Ultima ora