×

Napoli: in ospedale con i sintomi dell’ictus, positivo al coronavirus

Condividi su Facebook

All'ospedale Cardarelli di Napoli è arrivato un uomo con i sintomi di un ictus: al test rapido è risultato positivo al coronavirus.

napoli coronavirus cardarelli

A Napoli un uomo di 64 anni è giunto in ospedale con i sintomi di un ictus: qui si è scoperto che era positivo al coronavirus. La storia proviene dall’ospedale Cardarelli, una delle strutture in prima linea alla lotta alla Covid-19 in Campania dove l’attenzione è massima.

Gli operatori sanitari hanno infatti attivato immediatamente tutti i protocolli di sicurezza salvando la vita del 64enne e proteggendo dal coronavirus gli altri pazienti e medici di Napoli.

Napoli: test rapido per il coronavirus

L’episodio è avvenuto nella tarda serata di mercoledì 27 maggio.

Poco prima della mezzanotte è arrivato al pronto soccorso dell’ospedale Cardarelli di Napoli. I medici hanno pensato subito ad un ictus cerebrale. Il 64enne è stato così sottoposto a Tac ed Angio Tac.


Intervento riuscito alla perfezione

Dagli esami è emerso che era in corso una occlusione della carotide e dell’arteria cerebrale media.

Subito dopo è stato effettuato un test rapido per il coronavirus risultato positivo: dunque era asintomatico. Operato con un intervento riuscito alla perfezione, l’uomo dovrebbe essere dichiarato fuori pericolo entro pochi giorni.

Percorsi protetti

“Le cure sono proseguite nei percorsi protetti, che consentono di evitare ogni rischio di contagio per altri pazienti e per i sanitari”, ha spiegato Mario Muto, direttore del reparto di Neuroradiologia.

“Trattandosi di un paziente risultato positivo al test rapido, l’intervento salvavita è proseguito in tutta sicurezza attraverso il percorso dedicato al Covid, quindi nel caso specifico nella sala agiografica nel padiglione I”, ha aggiunto il direttore sanitario Giuseppe Russo.

Giornalista, copywriter, social media manager, esperto di comunicazione. Ho lavorato per Il Mattino e sono stato caporedattore centrale de il Gazzettino vesuviano. Laureato in Scienze della Comunicazione, ho conseguito un Master in Ufficio Stampa, Digital Pr e Influencer Marketing per la Cultura. Con la mia tesi su “La crisi del giornalismo” ho vinto il Premio Nazionale Nostalgia di Futuro organizzato da Fieg. Collaboro con iGv Network, con Antimafia Duemila, con Media Duemila e sono il fondatore di Effequadro.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:
Francesco Ferrigno

Giornalista, copywriter, social media manager, esperto di comunicazione. Ho lavorato per Il Mattino e sono stato caporedattore centrale de il Gazzettino vesuviano. Laureato in Scienze della Comunicazione, ho conseguito un Master in Ufficio Stampa, Digital Pr e Influencer Marketing per la Cultura. Con la mia tesi su “La crisi del giornalismo” ho vinto il Premio Nazionale Nostalgia di Futuro organizzato da Fieg. Collaboro con iGv Network, con Antimafia Duemila, con Media Duemila e sono il fondatore di Effequadro.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.