×

Antisemitismo a Firenze, svastica davanti casa di una famiglia ebraica

Condividi su Facebook

Una svastica dipinta sul marciapiede è stata rinvenuta a Firenze, in zona Campo di Marte, davanti all'abitazione di una famiglia di origini ebraiche.

svastica-firenze

Triste episodio di antisemitismo quello registrato nella giornata di 28 maggio a Firenze, dove ignoti hanno dipinto una svastica sul marciapiede di fronte all’abitazione di una famiglia di origine ebraica, in zona Campo di Marte. L’episodio è stato denunciato da due consiglieri comunali fiorentini, Antonella Bundu e Dmitrji Palagi del gruppo Sinistra Progetto Comune, i quali hanno lamentato come la svastica sia apparsa sul selciato mercoledì e non sia stata rimossa per più di 24 ore.

Antisemitismo, trovata svastica a Firenze

In una nota ufficiale diramata a seguito del ritrovamento, i consiglieri comunali Bundu e Palagi condannano fermamente il gesto: “Non dobbiamo più tollerare alcuna forma di antisemitismo. Il simbolo della svastica ci riporta con la mente agli anni più bui dell’ultimo secolo.

Il gesto vigliacco e intimidatorio non può essere derubricato come una semplice ragazzata. Il simbolo, sul quale al momento stanno indagando gli agenti della Digos, è stato inoltre tracciato a poca distanza dal luogo dove alcuni anni fa sono state poste, analogamente ad altre città d’Italia, alcune pietre d’inciampo in memoria dei cittadini fiorentini deportati nei campi di concentramento.

Condanna anche da parte del parlamentare del Pd Emanuele Fiano, da sempre impegnato nella lotta all’antisemitismo, che sul proprio account social si scaglia contro coloro che hanno compiuto il vile gesto: “Voi che segnate le nostre case di ebrei, voi che vivete nel buio e nell’ignoranza, voi che avete bisogno di odiare, voi che vi nascondete dietro falsi nomi e false vite, e che magari la sera tornando nelle vostre tiepide case, amate le vostre famiglie, e mogli, e figli, come se nulla fosse, voi siete la feccia del mondo.

Voi siate maledetti.

Il commento del sindaco Nardella

Sull’accaduto si è espresso anche il sindaco di Firenze Dario Nardella, che in proposito ha dichiarato: “Vergogna per quanto accaduto a Campo di Marte: una svastica davanti alla casa di una famiglia ebraica.

Ma stiamo scherzando? Lasciamo stare simboli e ferite del passato. Noi, intanto, la cancelliamo e mandiamo un grande abbraccio alla famiglia offesa.

Nato a Milano, classe 1993, è laureato in "Nuove Tecnologie dell’Arte" all’Accademia di Belle Arti di Brera. Prima di collaborare con Notizie.it ha scritto per Il Giornale.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:
Jacopo Bongini

Nato a Milano, classe 1993, è laureato in "Nuove Tecnologie dell’Arte" all’Accademia di Belle Arti di Brera. Prima di collaborare con Notizie.it ha scritto per Il Giornale.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.