×

Morto Beppe Barletti: addio al volto storico di “90° minuto”

Condividi su Facebook

All'età di 91 è morto Beppe Barletti, volto storico della Rai. Fu il primo ad intervistare il chirurgo del trapianto di cuore.

morto beppe barletti
morto beppe barletti

Sabato 30 maggio è morto all’età di 91 anni Beppe Barletti, storico volto torinese del programma “90° minuto”. Barletti per anni è stato il punto di riferimento per la Rai sui campi della Juventus e del Torino. In seguito si è occupato di automobilismo, atletica e basket.

Significativa la sua prima intervista al primo chirurgo del mondo che effettuò un trapianto di cuore.

Morto Barletti: voce storica Rai

Un grave lutto ha colpito il mondo del giornalismo sportivo: nella giornata di sabato 30 maggio è venuto a mancare Beppe Barletti, giornalista che è diventato una vera e propria pietra miliare del programma Rai90° minuto“, morto all’età di 91 anni.

Barletti per tutti gli appassionati di calcio degli anni ’60-’70 è stato il punto di riferimento del celebre programma per quanto riguardava la cronaca dai campi di Torino, dove ha raccontato con equilibrio e tanta passione le gesta della Juventus.

Calcio nel sangue

Nel 1993 è arrivato il suo congedo dalle cronache e dal mondo del giornalismo, ma da quel momento non ha comunque smesso di parlare della sua passione, e non era insolito ritrovarlo a parlare di calcio con gli amici.

Barletti fin da piccolo sapeva che prima o poi avrebbe fatto parte di quel mondo: ha giocato inizialmente nelle giovanili del Lecce (suo padre infatti era leccese), e poi a Torino, più precisamente nel Vanchiglia e nel Bertolla. Ad un certo punto sembrava che la sua carriera calcistica fosse indirizzata verso il grande salto tra i professionisti della Pro Vercelli, ma i genitori lo costrinsero a continuare gli studi.

Oltre lo sport

Nei suoi quarant’anni di giornalismo, si era occupato anche di altri sport, come automobilismo, atletica e basket. Tra i suoi servizi più significativi però rimane un’intervista storica concessa da Chris Bernard, il primo chirurgo al mondo che ha avuto il coraggio di effettuare un trapianto di cuore.

Per la Rai aveva seguito anche la famosa vicenda di cronaca nera di Doretta Ganeris, l’omicida di Vercelli.

Qualche anno fa, in un’intervista Barletti aveva ricordato quella vicenda con il suo solito umorismo: “Ricordo il momento in cui entrai in quella casa dove erano stati uccisi marito, moglie, figlio e nonna, e la ragazza dallo sguardo perso nel vuoto. Le prime parole che mi aveva rivolto il tenente Fornasier erano state: “Non si faccia prendere dalla compassione, Barletti, l’assassina è lei”.

Scrivi un commento

1000

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.