×

Coronavirus, chiude l’ospedale Covid delle Marche: costò 12 milioni

Condividi su Facebook

A sole due settimane dall'inaugurazione l'ospedale Covid di Civitanova Marche chiude a causa della scarsità di pazienti: solo uno su 84 posti letto.

coronavirus-ospedale-marche

A poco più di due settimana dalla sua inaugurazione, il prossimo 5 giugno verrà ufficialmente chiuso l’ospedale Covid di Civitanova Marche. La struttura, allestita nei locali della Fiera cittadina su un’area di 5.436 metri quadrati per un costo complessivo di 12 milioni di euro, sta attualmente fornendo assistenza a un solo paziente su 84 posti letto disponibili; paziente che a seguito della sua negatività al coronavirus accertata dai tamponi ritornerà presto all’ospedale di Camerino da dove era stato trasferito.

Coronavirus, chiude ospedale Covid nelle Marche

La struttura ospedaliera, ribattezzata dai media “l’astronave”, era stata fortemente voluta dal presidente della Regione Luca Ceriscioli sulla falsariga dell’ospedale Covid allestito dalla Lombardia nei locali dell’ex Fiera di Milano. Malgrado gli entusiasmi iniziali però, il nosocomio di Civitanova Marche non ha mai lavorato a pieno regime, attirandosi fin da subito le critiche dell’opinione pubblica e degli operatori sanitari per un’opera ideata e realizzata sull’onda del panico generalizzato dei primi mesi di emergenza sanitaria.

Durante la realizzazione dell’ospedale, un rianimatore intervistato da Fanpage aveva infatti dichiarato: “Non mi sembra un’idea illuminata quella di realizzare un lazzaretto moderno; con dodici milioni di euro la Regione Marche avrebbe potuto potenziare le strutture sanitarie già esistenti, metterle in rete tra loro e magari recuperare alcuni degli ospedali chiusi negli ultimi anni”. Come affermato inoltre da Guido Bertolaso, consulente del presidente Ceriscioli, in totale la struttura è costata 12 milioni di euro di donazioni private, tra cui 5 milioni donati direttamente dalla Banca d’Italia.


Le parole della Direzione Ospedaliera

A dare l’annuncio dell’imminente chiusura dell’ospedale di Civitanova è stata la Direzione Medica Ospedaliera dell’Area Vasta 3 della provincia di Macerata, che in un comunicato diffuso a tutti gli operatori sanitari ha affermato: “Visto l’andamento dell’epidemia di covid-19 e il trasferimento e il trasferimento dell’ultimo paziente dal covid hospital, ente fiera di Civitanova Marche, previsto per domani, venerdì 5 giugno, si sospendono tutte le attività in essere, compresi gli appalti e i noleggi, a partire dalle 20 del 5 giugno.

Rimane operativa solo la ditta delle pulizie fino al ripristino della struttura pulita”.

Attualmente la struttura ospita come già detto un solo paziente, assistito ogni giorno da un medico, due infermieri e un Oss per ciascuno dei tre turni lavorativi. Tutta forza lavoro che è stata sottratta agli altri ospedali della regione per destinarla a quell’unico paziente del Covid Hospital di Civitanova Marche, ai quali vanno aggiunti anche gli addetti alle pulizie e i tecnici necessari per svolgere la manutenzione necessaria all’interno della struttura ospedaliera.

Nato a Milano, classe 1993, è laureato in "Nuove Tecnologie dell’Arte" all’Accademia di Belle Arti di Brera. Prima di collaborare con Notizie.it ha scritto per Il Giornale.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:
Jacopo Bongini

Nato a Milano, classe 1993, è laureato in "Nuove Tecnologie dell’Arte" all’Accademia di Belle Arti di Brera. Prima di collaborare con Notizie.it ha scritto per Il Giornale.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.