×

Treni e aerei registrano il sold-out: l’Italia è in viaggio

Dopo mesi di lockdown l'Italia torna a viaggiare: con la fase 3 treni e aerei fanno registrare il sold-out.

fase-3-treni-aerei
Treni e aerei presi d'assalto durante la Fase 3: l'Italia riparte

Al via la fase 3 e l’Italia torna a viaggiare: treni e aerei fanno registrare subito il tutto esaurito. I mezzi di trasporto sono stati letteralmente presi d’assalto. Gli italiani, con il via libera agli spostamenti tra Regioni, possono tornare a muoversi sia all’interno del territorio nazionale che oltralpe.

E c’è chi finalmente, dopo mesi, potrà tornare dalla propria famiglia. Si registra, però, il caro prezzi: le aziende di trasporti – secondo molti viaggiatori – starebbero facendo la cresta sulla necessità di viaggiare con un rincaro dei costi denunciato anche dal Codacons.

Fase 3, treni e aerei sold-out

Treni e aerei, dunque, fanno registrare il tutto esaurito con l’avvio della Fase 3. Numeri alla mano, da Ferrovie dello Stato fanno sapere che i passeggeri sono quasi triplicati in un giorno, da 8 a 22 mila, il numero di treni è salito da 58 a 128 e per Italo da 8 a 24 tratte quotidiane. Nella giornata di mercoledì 3 giugno, inoltre, c’è stato il primo viaggio del Frecciarossa 9523 (da Milano a Reggio Calabria) ha fatto registrare il tutto esaurito.

L’Italia si rimette in viaggio: molti sono tornati per riabbracciare la famiglia o il proprio partner, qualcuno per una breve vacanza, altri fanno solo tappa per destinazioni più lontane. Ma non è un arrivo indiscriminato. Si viaggia ben distanziati e con le mascherine a bordo, sia di aerei che di treni.

La differenza tra regioni virtuose e quelle dove il Coronavirus è ancora una minaccia è rappresentata dal termoscanner: nel Lazio e in Campania misurazione della temperatura per chi scende dal treno, dall’aereo o dalla nave; a Milano ingresso libero.

Contents.media
Ultima ora