×

Una raccolta fondi per Jenni Cerea: “Facciamola tornare a vivere”

La onlus Giorno per Giorno ha avviato una raccolta fondi per Jenni Cerea, la ragazza che da 15 anni combatte contro una rara sindrome.

raccolta-fondi-jenni-cerea
Una raccolta fondi per Jenni Cerea

Una raccolta fondi per finanziare le cure di Jenni Cerea, una ragazza di Curno (Bergamo) che da ormai 15 anni vive allettata. Per lei un calvario di sofferenza causato da rare patologie cerebrospinali come la Sindrome di Ehlers e la Danlos.


A sostegno di Jenni c’è la Onlus ‘Giorno per giorno’ di cui presidente è Camilla Frosio. Ed è proprio lei a lanciare un messaggio di aiuto per la donna bergamasca: “Negli ultimi cinque anni Jenni ha sostenuto negli Stati Uniti ben cinque interventi chirurgici e per il proseguo del suo percorso medico servono ancora tre interventi e un’importante cifra economica”, racconta la direttrice della Onlus che segue da vicino la storia di Jenni Cerea.

Una raccolta fondi per Jenni Cerea

Difatti, per poter ‘vincere’ la battaglia contro queste rare patologie cerebrospinali, c’è bisogno di ulteriori interventi ospedalieri che verrebbero a costare, alla famiglia di Curno, ben 500mila euro. “Da cinque anni a questa parte – prosegue Camilla Frosio – organizziamo iniziative di ogni tipo per poter trovare il denaro utile a far proseguire il percorso medico in America alla nostra Jenni”. La Onlus ‘Giorno per Giorno’, però, evidenzia come ci sia bisogno di tutta Italia per poter raggiungere questi obiettivi: “Perché tante gocce possono fare il mare”.

Il tempo scorre e Jenni Cerea ha bisogno quanto prima di questi interventi. Per questo motivo, è stata avviata una raccolta fondi sulla piattaforma GoFoundMe: qui si può fare una donazione immediata e restare aggiornati sulla storia di Jenni. Inoltre, sul sito istituzionale della onlus ‘Giorno per Giorno’ di Camilla Frosio sarà possibile acquistare la tazza o la maglietta, gadget solidali. “Così tutta Italia potrà aiutare Jenni ed entrare nella ‘squadra della speranza’!” conclude la Frosio.

Contents.media
Ultima ora