×

Coronavirus, in Italia sempre meno persone in terapia intensiva

Condividi su Facebook

Buone notizie per l'Italia: il Coronavirus incide sempre meno sulla terapia intensiva, dopo la fase acuta dell'emergenza.

coronavirus-italia-terapia-intensiva
Coronavirus, sempre meno ricoverati in terapia intensiva

L’ultimo bollettino diramato dalla Protezione Civile in merito alla situazione dell’infezione da Coronavirus in Italia fa emergere un dato fondamentale: sempre meno persone sono ricoverate in terapia intensiva. Numeri alla mano, infatti, con i dati del 10 giugno emerge come i pazienti ricoverati in ospedale, con sintomi, sono 4.320 (-261, -5,7%; il 9 giugno era -148), di cui 249 in terapia intensiva (-14, -5,3%; il 9 giugno -20).

Insomma, dopo il periodo febbraio-aprile in cui tantissime persone infette finivano ricoverata in terapia intensiva, intubate e spesso e volentieri salutavano i propri cari per sempre senza poterli vedere un’ultima volta, il Coronavirus sembra iniziare a essere meno aggressivo.

Coronavirus Italia: la situazione della terapia intensiva

Del resto, il lockdown imposto dal Governo Conte a marzo, in tutta Italia, mirava soprattutto al contenimento della diffusione dell’infezione per evitare un ulteriore collasso delle strutture sanitarie, già in forte deficit in tempi ‘normali’. Il Coronavirus non ha fatto altro che evidenziare la grave assenza di posti letto in terapia intensiva sufficienti per una popolazione numerosa come quella italiana. E non a caso, nelle settimane di ‘lotta’ al Coronavirus uno dei punti focali è stato l’aumento, esponenziale, di aree intensive e sub-intensive negli ospedali italiani.


Ma quali sono gli altri dati sul Coronavirus per quanto concerne l’Italia? I numeri ufficiali forniti dalla Protezione Civile evidenziano almeno 235.763 persone in contatto con il Covid-19 con un +202 di incremento. 34.114 sono decedute (+71 nel bollettino del 10 giugno) e 169.939 sono state dimesse (+1.293).

Attualmente i soggetti positivi dei quali si ha certezza sono 31.710 (-1.162).

Nato a Reggio Calabria il 13 maggio del '93 con due passioni: lo sport e il giornalismo. Laureato in Comunicazione Pubblica e di Impresa a La Statale di Milano, ha ricoperto il ruolo di content editor per testate giornalistiche generaliste e a indirizzo sportivo del network Tmw. Ha ricoperto il ruolo di social media per le pagine di UrbanPost e LuxGallery. Appassionato di cinema e moda, ha preso parte alla Mostra del Cinema di Venezia 2016 e al Pitti Uomo edizioni 2017 e 2018. In ambito politico, ha seguito la campagna elettorale del Referendum 2016 grazie al soggiorno presso la città di Firenze


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Antonino Paviglianiti

Nato a Reggio Calabria il 13 maggio del '93 con due passioni: lo sport e il giornalismo. Laureato in Comunicazione Pubblica e di Impresa a La Statale di Milano, ha ricoperto il ruolo di content editor per testate giornalistiche generaliste e a indirizzo sportivo del network Tmw. Ha ricoperto il ruolo di social media per le pagine di UrbanPost e LuxGallery. Appassionato di cinema e moda, ha preso parte alla Mostra del Cinema di Venezia 2016 e al Pitti Uomo edizioni 2017 e 2018. In ambito politico, ha seguito la campagna elettorale del Referendum 2016 grazie al soggiorno presso la città di Firenze

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.