×

Fase 3, dal 15 giugno voli aerei pieni: stop al distanziamento a bordo

A partire dal prossimo 15 giugno sarà abolito il distanziamento sociale a bordo degli aerei, permettendo così di far partire i voli a pieno carico.

coronavirus-voli-aerei

Buona notizia per le compagnie aeree operanti in Italia, in particolar modo per quelle low cost, che dal prossimo 15 giugno potranno tornare a far partire i propri voli aerei a pieno carico. Nell’ultima versione del Dpcm firmato nella serata di giovedì infatti, sono state eliminate le norme che prevedevano il rispetto del distanziamento sociale a bordo dei velivoli, permettendo di conseguenza la prenotazione e la vendita soltanto di un numero limitato di posti a sedere.

Stop al distanziamento sui voli aerei

La decisione di eliminare il distanziamento sociale a bordo degli aerei è stata presa a seguito dell’emanazione delle nuove linee guida per il contenimento del coronavirus da parte dell’Agenzia europea per la sicurezza aerea.

Nel suo documento l’Easa ha infatti specificato che gli unici obblighi presenti a bordo d’ora in poi dovranno essere quello di indossare la mascherina e di non superare una temperatura corporea di 37,5°.

Il mantenimento della distanza di sicurezza rimane tuttavia all’interno di alcuni spazi comuni dell’aeroporto e dei velivoli, come recitano le stesse linee guida: “L’obbligo di distanziamento interpersonale di un metro a bordo degli aeromobili, all’interno dei terminal e di tutte le altre facility aeroportuali.

Per quanto riguarda il distanziamento a bordo degli aeromobili esso fa riferimento quei velivoli che non possiedono un filtro di ricambio aria funzionante ogni tre minuti, ma secondo gli esperti del settore questa condizione viene già soddisfatta dalla maggioranza dei velivoli che operano in Italia: gli Embraer, gli Airbus e i Boeing.

Tra le novità introdotte c’è inoltre quello del cambio della mascherina chirurgica ogni quattro ore circa, al fine di garantirne la massima efficienza.

Viene infine previsto dal documento che: “Siano disciplinate individualmente le salite e le discese dall’aeromobile e la collocazione al posto assegnato al fine di evitare contatti stretti tra i passeggeri nella fase di movimentazione”.

Contents.media
Ultima ora