×

Ritorno a scuola, Crisanti: “Niente plexiglass, serve arieggiare”

Andrea Crisanti parla del ritorno a scuola in sicurezza, vista la pandemia Coronavirus ancora in circolo. I pennelli in plexiglass sarebbero inutili.

Cristanti: "Per rientro a scuola, niente plexiglass"
Plexiglass inutile, basta arieggiare. Questa l'opinione di Crisanti sul rientro a scuola.

Andrea Crisanti parla del ritorno a scuola durante la pandemia e lo fa durante un incontro con insegnanti, educatori e dirigenti scolastici. Secondo il direttore del laboratorio di Microbiologia e virologia di Padova, i pannelli in plexiglass sarebbero inutili.

Crisanti parla del ritorno a scuola

“La sicurezza nelle aule dipende anche dal numero dei ricambi d’aria: farne cinque all’ora riduce la carica microbica del 90%”, questa la dichiarazione chiave del discorso di Crisanti, che segue quella nella quale sconsiglia barriere in plexiglass, ostacolo per la circolazione dell’aria.

“La compartimentazione fisica degli spazi è inutile e controproducente, spiega, specificando invece l’importanza fondamentale di mascherine e distanziamento sociale quando si ha a che fare con adolescenti.

Per quanto riguarda invece scuole materne e asili nido, Andrea Crisanti incoraggia la profilassi antinfluenzale per gli alunni e il divieto di ingresso a quelli con febbre o sintomi riconducibili al Coronavirus.

“I più piccoli non sono ammessi”

“I bambini con meno di un anno di età non sono ammissibili perché si possono ammalare. Se uno ha un aumento della temperatura mentre si trova a scuola bisogna pensare a una stanza d’isolamento, per non lasciarlo a contatto con gli altri”, dice il virologo, “Insegnanti e addetti devono sapere che se non si sentono bene o hanno parenti malati devono comunicarlo e non andare a scuola.

Inoltre, i presidi devono essere a conoscenza dei luoghi di residenza di personale e, in caso di focolaio, invitare chi vive in quella zona a non presentarsi a scuola se non sta bene”.

In conclusione del suo intervento, l’invito per scuole e centri estivi ad organizzare una sorta di “tutorial” per insegnanti e genitori, attraverso il quale spiegare per filo e per segno tutte le misure anti contagio adottate.

Contents.media
Ultima ora