×

Uomo soccorso per un infarto a Palermo: è positivo al coronavirus

Sono gravi le condizioni dell'uomo soccorso per un infarto, risultato positivo al coronavirus. Le misure in atto a Palermo per arginare i contagi.

Uomo ricoverato per infarto al "Cervello" di Palermo, positivo al coronavirus

Ha 71 anni l’uomo ricoverato all’Ospedale Cervello, a Palermo, per un infarto e risultato positivo al coronavirus. Lo hanno reso noto gli operatori sanitari dopo i controlli eseguiti presso il nosocomio. L’anziano è stato sottoposto a un intervento di soccorso e tuttora versa in condizioni definite gravi.

Ricoverato per infarto, positivo al coronavirus a Palermo

L’esito dei tamponi è arrivato nell’ospedale dove lo hanno condotto i sanitari del 118. Dall’azienda ospedaliera è stata poi diramata la conferma.

Per questo, sono stati sottoposti a controlli e monitoraggio tutti i familiari della vittima e quanti hanno vissuto a contatto. Il paziente, 71 anni, sabato 13 giugno ha avuto un infarto acuto ed è stato necessario il trasferimento in ospedale. Le operazioni di intervento sono state effettuate con tutte le protezioni del caso, incluse tute e mascherine protettive.

Palermo, i casi positivi più recenti

Esito positivo inaspettato anche per la donna 34enne incinta, incinta alla 28esima settimana, e ricoverata a Palermo.

Attualmente, la donna versa in gravi condizioni a causa di una polmonite bilaterale interstiziale, tipica delle forme più acute da coronavirus. La giovane bengalese, da anni residente nel capoluogo siciliano, era tornata da Londra a fine maggio, registrandosi sul portale della Regione Sicilia. Dopo un primo tempo di soggiorno, aveva accusato febbre alta e problemi respiratori. Infine, è sopraggiunta la diagnosi di polmonite.

Le misure in città contro il coronavirus

È per evitare un focolaio di coronavirus in piena estate che il primo cittadino di Palermo ha emanato un’ordinanza che limita la movida in città. L’ordinanza è entrata effettiva nel weekend a partire dal 13 giugno: stop assembramenti, sì alle distanze di sicurezza. Il coronavirus ha spinto il Comune ha fermare la vendita di alcolici da asporto oltre le 20 fino alle 8 del mattino.

Anche i locali hanno obblighi stringenti: chiusura all’1:30.

Lucano classe 1987, archeologo di formazione, ha conseguito un master in giornalismo alla Eidos Communication di Roma e uno in comunicazione culturale alla Business School del Sole 24ORE. Collabora con TPI, L'Osservatore Romano e The Vision. Ha un podcast di approfondimento giornalistico, Point of News, e collabora con Notizie.it.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Marco Grieco

Lucano classe 1987, archeologo di formazione, ha conseguito un master in giornalismo alla Eidos Communication di Roma e uno in comunicazione culturale alla Business School del Sole 24ORE. Collabora con TPI, L'Osservatore Romano e The Vision. Ha un podcast di approfondimento giornalistico, Point of News, e collabora con Notizie.it.

Leggi anche

Articoli Correlati

Contents.media
Ultima ora