×

Coronavirus, bilancio del 15 giugno: 301 nuovi casi e 26 morti in più

Le autorità della Protezione Civile hanno diramato il bilancio dell'emergenza coronavirus aggiornato al 14 giugno, che aumenta di 301 casi e 26 morti.

coronavirus mappa 4 e1592236625216 768x466

Come di consueto, anche oggi la Protezione Civile hanno reso noto il bilancio dell’emergenza coronavirus aggiornato a lunedì 15 giugno. Rispetto alla giornata precedente si sono registrati 301 casi positivi, 26 morti e 640 guarigioni/dimissioni, che portano il totale il totale complessivo dell’emergenza dall’inizio della pandemia in tutta Italia a 237.290 contagi, 34.371 vittime e 177.010 guariti.

Si segnalano inoltre nove territori dove non sono stati riscontrati casi positivi nelle ultime 24 ore e cioè le regioni Friuli-Venezia Giulia, Abruzzo, Umbria, Sardegna, Valle d’Aosta, Calabria, Molise, Basilicata e la provincia autonoma di Bolzano.

Coronavirus, il bilancio nazionale oggi

Poco prima delle ore 18, la Protezione Civile ha pubblicato su internet la tabella riepilogativa nella quale sono illustrati i dati dell’emergenza sanitaria regione per regione. Dai dati analizzati emerge ormai un sostanziale livellamento generale dei contagi su quasi tutto il territorio italiano, fatta eccezione per la regione Lombardia. La stessa Lombardia si trova infatti ancora al primo posto per numero di contagi con 15.976 casi attualmente positivi.

Segue il Piemonte con 2.604 casi, l’Emilia-Romagna con 1.500 e il Lazio con 1.292.

Sotto i mille casi troviamo la Sicilia con 805 positivi, il Veneto con 755 e le Marche con 617, mentre a seguire abbiamo la Toscana con 489, l’Abruzzo con 486, la Puglia con 410 casi, la Campania con 289 e la Liguria con 246 contagi.

tabella 7

Per ultime abbiamo infine le regioni sotto i cento contagi, che continuano a registrare tutte un costante calo dei pazienti positivi al coronavirus a cominciare dal Friuli-Venezia Giulia con 99 contagi. A seguire troviamo la provincia autonoma di Bolzano con 94 casi, poi il Molise con 70, la provincia autonoma di Trento con 66, la Calabria con 37, la Sardegna con 33, l’Umbria con 18, la Valle d’Aosta con 12 e infine la Basilicata con soli 11 casi di coronavirus. Al momento, dei 25.909 casi attualmente positivi 22.213 si trovano in isolamento domiciliare, 3.489 sono ricoverati con sintomi di vario genere mentre 207 sono in terapia intensiva: dati questi in constante calo da diverse settimane.

Contents.media
Ultima ora