×

Latina, non vuole entrare al bar con la mascherina: arrestato

Un ragazzo 21enne di Latina si è rifiutato ripetutamente di indossare la mascherina all'interno di un bar e ha aggredito due persone.

Latina_bar_mascherina
Una volante ha arrestato il ragazzo di 21 anni di Latina che ha aggredito due persone in un bar, in seguito al rifiuto di indossare la mascherina

A Latina, un ragazzo extracomunitario di 21 anni che si è rifiutato di entrare in un bar con la mascherina indossata, ha aggredito fisicamente e verbalmente due persone ed è stato arrestato. L’episodio è avvenuto in un bar in via Padre Sant’Agostino.

Latina, al bar senza mascherina

Il ragazzo, extracomunitario ma residente legalmente nel territorio italiano, aveva vari precedenti penali contro la persona. Si è rifiutato più volte di indossare la mascherina, obbligatoria per il contenimento della pandemia e per evitare la diffusione del contagio.

Nonostante il divieto di accedere al bar senza il dispositivo di protezione individuale, il ragazzo è entrato comunque, aggredendo verbalmente la titolare del bar e le dipendenti.

All’interno del bar c’era anche un Agente di Polizia libero dal servizio. Nel tentativo di riportare la situazione alla calma, ha nuovamente ripetuto al ragazzo di indossare la mascherina. Ma ha ricevuto solamente un’altra aggressione, questa volta non più solo verbale, colpendolo più volte ad una spalla e alle mani.

Nella colluttazione con il ragazzo, l’agente e la donna – accorsa in aiuto del poliziotto – hanno riportato numerose lesioni.

L’accusa di violenza

L’agente è riuscito a bloccare il ragazzo solamente con l’aiuto di un altro cliente. Fino a che non è arrivata una volante che lo ha portato in commissariato. Il 21enne è ora accusato di violenza, lesioni e resistenza a pubblico ufficiale, ed è stato trattenuto nelle camere di sicurezza della questura in attesa del rito direttissimo, che si terrà domani, venerdì 19 giugno presso il tribunale di Latina.

Contents.media
Ultima ora