×

Piano scuola: spazi alternativi per le lezioni, come musei e palestre

Condividi su Facebook

Spazi alternativi per lo svolgimento delle lezioni, nel piano scuola si paventa l'ipotesi di sfruttare i musei e le palestre a questo scopo.

Spazi alternativi nel piano scuola per le lezioni
Spazi alternati nel piano scuola, si pensa a cinema, teatri e palestre.

Nel piano scuola l’ipotesi di spazi alternativi per lo svolgimento delle lezioni, durante la pandemia Coronavirus, adibendo musei e palestre a tal proposito ma anche le aule magne degli edifici. Per via delle criticità elevate che presenta l’edilizia scolastica, servono soluzioni e il tempo stringe: a settembre si torna sui banchi.

Piano scuola, spazi alternativi per le lezioni

L’obiettivo è quello di svolgere lezioni in sicurezza, evitando le cosiddette “classi pollaio” con troppi studenti, affinché le norme anti Covid vengano rispettate. Tra le ipotesi ci sarebbero anche parchi, teatri, cinema o altri spazi esterni agli edifici, anche per quanto riguarda le attività didattiche alternative.

Presentato a Regioni e sindacati dal ministro dell’Istruzione Azzolina, il piano scuola ha scatenato il caos e sono piovute critiche da ogni fronte. Non contiene indicazioni operative né definisce livelli minimi di servizio ma si limita ad elencare le possibilità offerte dalla legge sull’autonomia, senza assegnare ulteriori risorse e senza attribuire ai dirigenti la dovuta libertà gestionale”, dicono i presidi di Anp guidati da Antonello Giannelli.

La “patata bollente” ai presidi

Sembra saranno infatti i dirigenti scolastici a doversi arrangiare, senza nuove risorse né attribuzioni, organizzando la ripartenza con la didattica in presenza.

Dalla loro parte anche Forza Italia: “Il Piano Scuola della ministra Azzolina è impresentabile, e giustamente i presidi lo hanno respinto perché delega tutte le responsabilità alla loro autonomia senza fornire linee guida efficaci e, soprattutto, senza le risorse necessarie”, ha detto la presidente dei senatori del partito Anna Maria Bernini.

Nata a Milano il 14 dicembre 1988, ha studiato Scienze Linguistiche per l'Informazione e Comunicazione. Appassionata di lingue straniere e giornalismo, ha collaborato con Focus Domande&Risposte, Nanopress, I Nostri Amici Cavalli, The Reiner magazine. Le sue grandi passioni sono il fitness e l'equitazione, lo spettacolo, i viaggi, la fotografia e la natura.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:
Cecilia Lidya Casadei

Nata a Milano il 14 dicembre 1988, ha studiato Scienze Linguistiche per l'Informazione e Comunicazione. Appassionata di lingue straniere e giornalismo, ha collaborato con Focus Domande&Risposte, Nanopress, I Nostri Amici Cavalli, The Reiner magazine. Le sue grandi passioni sono il fitness e l'equitazione, lo spettacolo, i viaggi, la fotografia e la natura.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.