×

Bambini uccisi dal padre, l’autopsia: strangolamento a mani nude

Condividi su Facebook

L'autopsia sui bambini uccisi dal padre rivela il brutale strangolamento dei gemelli Elena e Diego, avvenuto nella casa vacanze di Margno, Lecco.

Autopsia sui bambini uccisi dal padre
L'autopsia sui bambini uccisi dal padre rivela lo strangolamento.

Il caso dei bambini uccisi dal padre prosegue con l’autopsia sui corpi dei gemelli di 12 anni, Elena e Diego. L’uomo si è accanito su di loro nella notte, presso l’appartamento dove trascorreva le vacanze a Margno, in provincia di Lecco.

Aveva portato lì i due figli, d’accordo con la moglie alla quale ha attribuito la colpa del gesto, per sms, prima di togliersi la vita.

L’autopsia sui bambini uccisi dal padre

L’autopsia sui corpi di Diego ed Elena ha rivelato che il padre li avrebbe strozzati a mani nude. Questo è quanto emerge dai primi esiti sulla ragazzina 12enne e il fratello, ma non sono ancora noti ulteriori dettagli. Tra alcuni giorni si potranno accertare la presenza o l’assenza di segni di pressione su di loro, per capire se siano stati immobilizzati.

L’ipotesi degli inquirenti, ancora da confermare o smentire attraverso le indagini, è che l’uomo avesse premeditato il terrificante gesto.

È infatti plausibile quella che sembrerebbe una vendetta nei confronti della moglie, con la quale abitava dal 2003 a Gessate.

Indagini in corso sul pc sequestrato

La donna aveva intenzione di separarsi ma il suo avvocato ha sviato le insinuazioni in merito, durante un’intervista a Fanpage: Non c’era nulla del genere, lei non gli aveva mai assolutamente manifestato alcuna intenzione bellicosa e, anzi, era assolutamente propensa a trovare un accordo civile”, ha detto.

Nel frattempo, il computer di Mario Bressi risulta sequestrato dalle Autorità, che stanno indagando sulla presenza di materiale utile a fare chiarezza sul caso. La pista rimane per ora quella del gesto premeditato, l’uomo ha inoltre inviato 3 sms alla moglie prima di uccidersi, uno dei quali è una lettera di addio e l’altro recita: “Hai rovinato la famiglia”.

Nata a Milano il 14 dicembre 1988, ha studiato Scienze Linguistiche per l'Informazione e Comunicazione. Ha collaborato con Focus Domande&Risposte, Nanopress, I Nostri Amici Cavalli, The Reiner magazine.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Cecilia Lidya Casadei

Nata a Milano il 14 dicembre 1988, ha studiato Scienze Linguistiche per l'Informazione e Comunicazione. Ha collaborato con Focus Domande&Risposte, Nanopress, I Nostri Amici Cavalli, The Reiner magazine.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.