×

Si sente male dopo aver bevuto una bibita ghiacciata: morto un 28enne

Condividi su Facebook

Un operaio 28enne è morto a Roma dopo aver chiesto di essere dimesso dall'ospedale: si era sentito male dopo aver consumato una bibita ghiacciata.

morto-bibita-ghiacciata

Tragedia a Roma dove un ragazzo di 28 anni è morto dopo aver bevuto una bibita ghiacciata, nella giornata del 9 luglio. Il giovane, un operaio romeno, si è infatti sentito male recandosi al Policlinico Tor Vergata, ma poco dopo essere tornato a casa dopo le dimissioni, il 28enne si è addormentato senza mai più risvegliarsi.

Al momento la procura sta indagando in merito all’accaduto, aprendo un fascicolo d’inchiesta contro ignoti per il reato ipotizzato di omicidio colposo.

Le dichiarazioni dell’ospedale

Stando a quanto riportato in una nota dalle autorità ospedaliere l’operaio avrebbe firmato di sua spontanea volontà il foglio di dimissioni, andando contro il parere dei medici che invece gli avevano consigliato il ricovero in struttura: “Il giovane 28enne è giunto presso il Policlinico Tor Vergata in tarda mattinata.

Preso in carico dal pronto soccorso, ha eseguito quanto necessario relativamente alla sintomatologia riferita. In serata rivalutato nuovamente dal personale medico, ha rifiutato la proposta di ricovero e alle 22.04 ha firmato la sua uscita contro il parere dei sanitari.

Morto per aver bevuto una bibita ghiacciata

Il fatto è accaduto a Roma. Secondo quanto riportato da Il Messaggero, il giovane operaio era seduto al tavolino di un bar in compagnia del padre dopo una lunga giornata di lavoro quando si è sentito male.

Aveva ordinato una bibita ghiacciata analcolica. Il 28enne è stato male tutta la notte e, dal momento che il dolore non passava, al mattino si è recato al pronto soccorso del Policlinico di Roma Tor Vergata con dolori addominali e un forte mal di stomaco.

Il ragazzo è stato visitato a bordo di un’ambulanza, probabilmente a causa delle restrizioni per il Coronavirus o forse perché c’erano pochi posti letto.

Dopo qualche ora il ragazzo avrebbe dunque firmato il foglio di dimissioni. Il 28enne è dunque tornato a casa e dopo qualche ora è deceduto. La morte risale a giovedì sera.

Le indagini della procura

La procura sta indagando per stabilire con esattezza le cause del decesso dell’operaio ed eventuali responsabilità.

Il pm ha nominato un medico legale, il quale ha il compito di verificare quanto accaduto. Mentre si attendono i risultati dell’autopsia, la cartella clinica è stata acquisita. I monitoraggi in ospedale avevano comunque escluso problemi di natura cardiaca e sembra che il ragazzo non avesse alcuna malformazione che possa spiegarne la morte.

Nata a Melito Porto Salvo (RC) nel 1982, si è laureata in Giurisprudenza nel 2011 presso l’università “Mediterranea” di Reggio Calabria ed ha conseguito l’abilitazione forense nel 2016. Da sempre appassionata di scrittura, collabora con Notizie.it, Blasting News e alcuni blog di wine & food.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Giuseppina Maria Rosaria Sgrò

Nata a Melito Porto Salvo (RC) nel 1982, si è laureata in Giurisprudenza nel 2011 presso l’università “Mediterranea” di Reggio Calabria ed ha conseguito l’abilitazione forense nel 2016. Da sempre appassionata di scrittura, collabora con Notizie.it, Blasting News e alcuni blog di wine & food.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.